Dom. Lug 12th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Virtus Lanciano – Trapani 2-2: ancora un pareggio per la squadra di D’Aversa

5 min read

Lanciano. Al Biondi la Virtus Lanciano impatta 2-2 con il Trapani. Ai punti sicuramente i rossoneri avrebbero meritato qualcosa in più, il team di D’Aversa ha tenuto guidato il gioco per buona parte del match ed è riuscita a ribaltare lo svantaggio iniziale maturato con un episodio. L’unico appunto da fare ai rossoneri è quello di non essere riusciti a chiudere l’incontro e ad essere stati meno propositivi nella ripresa rispetto a quanto fatto vedere nel primo tempo.
Nella Virtus Thiam è rientrato dalla squalifica, mentre questa volta ad essere appiedato dal Giudice Sportivo è stato Aquilanti, al suo posto è stato impiegato Conti. Nel trapani out Scozzarella, Caldara e Feola, oltre al bomber Mancosu. Tra i siciliani una vecchia conoscenza del calcio abruzzese, si tratat di Terlizzi che ha militato nella massima serie con la maglia del Pescara. invece sulla propria strada la Virtus ha ritrovato Barillà che nella passata stagione, ad inizio campionato è andato a segno al Biondi quando indossava la casacca della Reggina.
Buon inizio della Virtus ma nella fase iniziale sono gli ospiti ad incidere maggiormente: infatti al 5’ Ciaramitaro riceve un cross dalla destra e di testa si fa deviare in angolo sopra la traversa da un difensore frentano. Sugli sviluppi del corner Ferrario devia sfortunatamente nella propria porta beffando Nicolas. Non si demoralizzano i rossoneri. Al 15’ una punizione di Mammarella da posizione leggermente defilata sulla sinistra va di poco sopra l’incrocio. Poco dopo Vastola riceve di testa un traversone dalla sinistra e manda sul fondo. Al 21’ Monachello raccoglie un lancio da centrocampo di Piccolo e in corsa si fa ribattere da Gomis. Al 27’ sugli sviluppi di una punizione battuta sulla sinistra, Vastola di testa manda a lato. Al 30’ Monachello sfonda sulla sinistra, entra in area, tenta direttamente la conclusione che viene respinta da Gomis, Thiam sottoporta raccoglie la ribattuta e si fa nuovamente ribattere dall’estremo ospite. È il preludio alla marcatura dei frentani che in 3’ ribaltano il risultato. Al 36’ arriva il gol del pareggio con una buona apertura di Monachello che serve in verticale Thiam che batte Gomis. Al 38’ Di Cecco raccoglie un rimpallo ed impegna l’estremo sociliano che ribatte in angolo. Sugli sviluppo del corner Thiam insacca e mette a segno la sua doppietta personale.
Nella ripresa al 10’ Barillà riceve da Abate e da buona posizione manda sul fondo. al 29’ il pareggio del Trapani con una punizione di Nadarevic che trova in mezzo lo stacco di testa di Terlizzi che realizza. Al 38’ sugli sviluppi di una rimessa laterale Barillà con un rasoterra da limite si fa parare la conclusione da Nicolas. Al 43’ la Virtus reclama un penalty per un presunto atterramento in area su Monachello. Poco dopo Vastola sugli sviluppi di un corner battuto sulla destra di testa centra la traversa. In chiusura altro rigore reclamato dai frentani per un contatto in area tra Gomis e Vastola.

I commenti dei due tecnici
Roberto D’Aversa (allenatore Virtus Lanciano): “Penso che siamo stati bravi a ribaltare lo svantaggio arrivato su calcio d’angolo, abbiamo creato tanto nel momento in cui eravamo in vantaggio, ma dobbiamo recitare il mea culpa perché pareggiare una partita dopo una prestazione del genere, per quello che si è visto in campo, lascia il rammarico. Abbiamo solo da migliorare perché stimo facendo delle prestazioni a livello di gioco molto buone ,però a casa portiamo meno di quello che mostriamo sul campo ed è un peccato perché perdiamo punti pesanti soprattutto per il lavoro che si fa durante la partita. L’episodio del presunto rigore nel finale? Penso che la partita non l’abbiamo pareggiata per quell’episodio, dobbiamo essere più bravi a concretizzare e sfruttare le occasioni che creiamo. All’inizio del secondo tempo loro hanno cambiato modulo e questo ci ha portato ad abbassarci, la prestazione e le occasioni ci sono state anche nel secondo tempo, il mio rammarico è che abbiamo buttato via 2 punti che per il gioco e le occasioni create meritavamo. Sotto certi aspetti alla squadra non posso rimproverare niente, è fuori discussione che nelle ultime partite abbiamo subìto delle situazioni evitabili e c’è da lavorarci. Dobbiamo guardare però l’aspetto positivo che è quello della prestazione. Oggi siamo stati bravi a recuperare la partita e ad andare in vantaggio, quindi c’è ancora più rammarico”.
Rocco Boscaglia (allenatore Trapani): “È la quarta volta che veniamo qui ed è la quarta volta che pareggiamo oggi iniziato benissimo, abbiamo sofferto, poi ad un certo punto abbiamo avuto uno sbandamento e loro non ci hanno castigato e siamo riusciti a chiudere il primo tempo con un solo gol di svantaggio. Poi nello spogliatoio abbiamo ragionato su un po’ di cose, abbiamo cambiato qualcosa e i loro attaccanti, sia Thiam che Piccolo, hanno avuto meno spazio. Poi alla fine c’è stato tanto equilibrio, loro hanno giocato con palla lunga, e giocare in area con giocatori come loro è molto difficile perché sono grandi fisicamente, vanno bene sulla palla, alla fine poteva succedere di tutto. Sono soddisfatto perché è un punto guadagnato dato che il Lanciano è una squadra molto forte. Sapevamo che loro avevano il dente avvelenato, non con noi ovviamente, perché avevano pareggiato tante volte, volevano vincere la partita, quindi sapevamo che era difficile ed accogliamo con soddisfazione questo punto. Di solito non parlo mai degli assenti, però oggi ne mancavano veramente tanti, giocatori importanti, abbiamo messo su una squadra che non aveva mai giocato insieme nemmeno una partita. Non era assolutamente facile però devo dire che abbiamo sopperito alle assenze con grande umiltà. Non ci siamo abbattuti dopo i due gol loro, siamo stati sul pezzo, a parte il gol che abbiamo fatto abbiamo creato delle occasioni importanti, quindi il punto è meritato anche in base al discorso infortuni”.

Tabellino
Virtus Lanciano (4-3-3): Nicolas, Mammarella, troest, Monachello, Thiam (22’ st Gatto), Piccolo (35’ st Turchi), Vastola, Conti, Ferrario, Paghera, Di Cecco A disposizione: Aridità, Amenta, Fioretti, Nunzella, Grossi, Bacinovic, Agazzi Allenatore: D’Aversa
Trapani (4-4-2): Gomis, Pagliarulo, Basso (40’ st Aramu), Vidanov, Abate, Ciaramitaro, Barillà, Citro (18’ st Lombardi), Nadarevic, Rizzato, Terlizzi A disposizione: Marcone, Daì, Zampa, Pastore, Martinelli, Lo Bue, Coasta Allenatore: Boscaglia
Arbitro: Nasca (sezione di Bari)
Assistenti: Colella (sezione di Padova) e Villa (sezione di Rimini)
IV Uomo: Mancini (sezione di Fermo)

Marcatori: 6′ pt Ferrario (aut.), 36′ e 39′ pt Thiam, 29′ st Terlizzi
Ammoniti: Conti e Ferrario (VL) Lombardi e Abate (T)
Espulsi: nessuno
Note: angoli 7-3, recupero 1’ pt 3’ st spettatori 1.476

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi