Sab. Dic 7th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Prima vittoria per la Virtus Lanciano, battuto l’Ascoli 2-0

3 min read

Lanciano. Con un gol per tempo la Virtus Lanciano regola il ripescato Ascoli. Vittoria sostanzialmente meritata per i frentani che nell’arvco dei 90’ non hanno rischiato nulla, anche se nel primo scorcio di gara sono stati i bianconeri ad affacciarsi maggiormente nella metà campo avversaria. Con il passare dei minuti la squadra di D’Aversa ha preso le misure guadagnando terreno e trovando il vantaggio alla chiusura della prima frazione di gioco con la solita punizione di capitan Mammarella. Nella ripresa l’Ascoli rimane in dieci per l’espulsione di Mengoni e si facilita il compito dei rossoneri che trovano il raddoppio con Ferrari. Esordisce bene quindi la Virus davanti al proprio pubblico, mentre per i marchgiani, alla loro prima gara di campionato (la scorsa giornata non si era giocato il match con l’Entella), c’è ancora molto da lavorare.
Nella Virus assenti lo squalificato Bacinovic e l’infortunato Turchi, rientra invece dalla squalifica Piccolo. Invece tra gli ospiti out Perez e Altobelli, appiedato dal Giudice Sportivo. Al Biondi si rivede l’ex Almici.
Virus schierata con il consueto 4-3-3 con Aridità tra i pali, pacchetto difensivo completato dai terzini Pucino e Mammarella e dalla coppia di centrali Aquilanti-Mammarella. In mediana Paghera supportato dagli esterni Ze’ Eduardo e Di Cecco. Tridente d’attaco formato da Piccolo, Ferrari e Di Francesco.
Ascoli in campo con il 3-5-2 con Lanni a difesa della porta, protetto da l centrale Milanovic e dagli esterni Mengoni e pelagatti. A centrocampoGiorgi, Pirrone e Addae afiancati dalle ali Pecorini e Almici. Tandem d’attacco formato da Caturano e Berrettoni
Al 3’ Ascoli subito pericoloso con una punizione battuta da Berrettoni sulla sinistra, in area Milanovic non riesce a trovare la deviazione vincente. Reagisce la Virus, ma all’8’ ancora marchigiani in avanti con un’incursione di Berrettoni che prende la parte esterna della rete. Al 23’ Giorni dalla sinistra mette in mezzo per Caturano che manda di poco a lato. Al 29’ Pecorini dalla sinistra mette in mezzo per Berrettoni, la sua conclusione però è debole ed è facile preda di Aridità. Al 31’ Virus per la prima volta veramente pericolosa con una conclusione rasoterra dalla distanza di Di Francesco deviata provvidenzialmente in corner da Lanni. Sugli sviluppi dell’angolo Piccolo manda di poco sul fondo. Al 41’ Piccolo allarga sulla sinistra per Di Francesco che mette pericolosamente in mezzo, si rifugia in angolo la difesa avversaria. Sugli sviluppi del corner i rossoneri reclamano un penalty per un presunto atterramento in area di Pelagatti su Ze’ Eduardo. L’azione prosegue e la Virus guadagna una punizione da ottima posizione, si incarica della battuta il solito Mammarella che batte Lanni all’angoletto alla sua destra. Il primo tempo si chiude così con i padroni di casa in vantaggio.
Nella ripresa al 10’ Addae riceve dalla sinistra, la sua conclusione non centra il bersaglio. Replica la Virus al 13’ con una conclusione di Ze’ Eduardo deviato in angolo dalla retroguardia ospite. La gara si innervosisce e subisce diverse interruzioni. Al 19’ rosso diretto a Mengoni per una bruttissima entrata su Ze’ Eduardo. Al 26’ il raddoppio della Virus: angolo battuto sulla sinistra che trova pronto Ferrari al colpo vincente. al 42’ Padova, entrato qualche istante prima al posto di Ferrari, da distanza ravvicinata impegna Lanni che respinge con i piedi. Al 48’ Cacia riceve una verticalizzazione e manda alto.
Tabellino
Virus Lanciano (4-3-3): Aridità, Aquilanti, Mammarella, Pucino, Amenta, Piccolo (34’ st Lanini), Di Francesco (27’ st Crecco), Ferrari (42’ st Padovan), Paghera, Ze’ Eduardo, Di Cecco A disposizione: Casadei, De Silvestro, Di Filippo, Rigione, Vastola, Rozzi Allenatore: D’Aversa
Ascoli Picchio (3-5-2): Lanni, Pecorini, Pirrone, Mengoni, Berrettoni (10’ st Cacia), Giorni (25’ st Grassi), Caturano (9’ st Pedagna), Addae, Pelagatti, Almici, Milanovic A disposizione: Svedkauskas, Antonimi, Carpani, Cinaglia, Jankto, De Grazia Allenatore: Petrone
Arbitro: Nasca (sezione di Bari)
Assistenti: Bottegoni (sezione di Terni) e Dei Giudigi (sezione di Latina)
IV Uomo: Mastrodonato (sezione di Molfetta)
Marcatori: 43’ pt Mammarella, 26’ st Ferrari
Ammoniti: Paghera, Mammarella (VL) Milanovic, Pirrone, Giorni, Addae (AP)
Espulsi: Mengoni (AP)
Note: recupero 0’ pt 5’ st, angoli 6-2 per la Virus Lanciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi