lunedì, Febbraio 5

Trova questi 2 euro con i fiori e guadagni €600: ecco quali sono

Se avete un salvadanaio pieno di soldi che usate riempire da un po’, forse è arrivato il momento di rovesciarlo sul tavolo e mettersi a dare un’occhiata approfondita a tutte le monete che trovate al suo interno. Da diverso tempo in effetti, sul web si è scatenata l’usanza di mettere in vendita monete a prezzi allucinanti, e tutto ciò che può giustificare dei costi così elevati sono solo degli errori di conio.

Con questo non vogliamo dire che un errore di conio può essere la sola ed unica ragione per cui una moneta acquista valore, in quanto ci sono anche altri fattori come una tiratura molto scarsa e quindi un indice maggiore di rarità oppure un evento che ha fatto sì che quell’esemplare divenisse parecchio raro da essere definito introvabile. Tuttavia, piuttosto che per rarità, quelle che si trovano sul web sono monetine con errori di conio; a volte si tratta di particolari insignificanti, a volte di dettagli incredibili a cui vale la pena di dare un’occhiata.

Tra gli errori di conio più noti ad esempio ci sono le due facce della moneta incongruenti, come i famosi pezzi da 1 centesimo con la Mole Antonelliana sul retro al posto di Castel del Monte; oppure delle stampe decentrate o addirittura capovolte, ma possiamo trovare anche dettagli veramente di nessuna valenza, come quelli scaturiti da un piccolissimo errore di stampa che, a dirla tutta, si può costatare solo se si conosce alla perfeziona la moneta originale.

2€ Finlandia: quanto valgono?

La moneta di cui vogliamo parlarvi in queste righe ad esempio, non è per nulla rara o di valore, ma ci siamo imbattuti in un annuncio sul web in cui è in vendita a 600€ e vogliamo spiegarvi il perchè. Innanzitutto facciamo una breve descrizione dell’esemplare, che come avrete appena letto appartiene alla serie Euro Finlandia; la parte posteriore della moneta ovviamente è la medesima a quella di tutte le altre facce dei 2€ che conosciamo, mentre quella anteriore presenta una raffigurazione di due fiori; si tratta del Lampone antico “rubus camemorus”, una particolare pianta finlandese che evidentemente è talmente simbolica da finire sulla moneta della nazione. Al di sotto poi troviamo la lettera “M”, simbolo del direttore della Zecca di Stato, ed il millesimo di conio posto in basso al centro.

Se invece siete curiosi di conoscere la motivazione per cui in questo annuncio la moneta è in vendita a 600€, dovrete attenzionarla molto bene, perché nonostante i due piccolissimi errori di stampa siano cerchiati in rosso, non si tratta di particolari così evidenti, ma come accennavamo poco prima, anche un po’ insignificanti.