mercoledì, Maggio 8

Attenzione: in questo modo ti entreranno scarafaggi in casa

Le tarme del cibo, meglio conosciute come “farfalline della pasta”, non sono le uniche ad invadere le nostre case con l’arrivo delle temperature più calde. In effetti anche gli scarafaggi, in questi casi iniziano a diventare un problema. La nostra negligenza nel gestire la casa poi, è quella che più di tutto fa da galeotta all’interessamento di questi insetti come (blatte e scarafaggi) verso i nostri appartamenti. Nelle prossime righe di questo articolo vediamo quali sono gli errori da non fare se non ci vogliamo ritrovare con una bella infestazione ed il desiderio incolmabile di fare le valige e dare fuoco all’edificio.

Scarafaggi in casa: ecco cosa li attira

Al primo posto sicuramente c’è il cibo. Un grandissimo numero di animali è attratto dal cibo, dunque gli scarafaggi allo stesso modo non sono esclusi da questa aspirazione. Se fanno parte di una colonia molto ampia poi, è normale che si diano da fare per riuscire a portare quanto possono al nido. Qual è in questo caso l’errore da non fare? Sicuramente quello di lasciare resti di cibo e rimasugli vari in giro per la casa, qualsiasi sia la tipologia. Nonostante gli scarafaggi siano ghiotti di alimenti zuccherati come marmellate, cioccolati, dolci, pane e lievitati, infatti, non dicono assolutamente di no a carne, pesce, pasta e tutto ciò che trovano lungo il loro tragitto.

In seguito troviamo l’acqua che, forse forse, avremmo dovuto menzionare per prima in quanto, esattamente come l’uomo, gli scarafaggi sono perfettamente in grado di patire la fame ma non la sete. Pensate che una delle cose più buffe che possiamo apprendere sulla decapitazione di alcune specie di scarafaggi, è che queste muoiano di sete e non per essere stati mutilati della testa. L’errore da non fare, dunque, è quello di lasciare in giro ciotole d’acqua, secchi e quant’altro facilmente accessibili, specialmente se vivete in campagna e l’ingresso in casa per un insetto del genere non è per nulla difficoltoso.

L’ultima cosa che contribuisce alla felicità di uno scarafaggio è lo sporco. Non vogliamo dire che si istallino solo in condizioni di sudiciume, piuttosto che lo trovino l’ideale, specialmente se vicino ci sono cassonetti e bidoni della spazzatura contenenti cibo. In questo caso, dunque, l’unica cosa che dovrete fare è molto semplice, limitatevi a tenere l’ambiente domestico sempre ben curato e se proprio volete disincentivare l’arrivo di questi animali aggiungete dell’aceto di vino bianco nell’acqua che usate per lavare a terra, il suo aroma è un repellente naturale.