Mar. Set 29th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Virtus Lanciano – Spezia 2-2: i frentani agguantano il pari nel finale

5 min read

Lanciano. Al Biondi la Virtus Lanciano con lo Spezia raggiunge il pari all’ultimo giro di lancette con la squadra di Baroni che recupera due volte lo svantaggio. Gara vibrante, combattuta ed aperta a tutti i risultati con le marcature siglate tutte nella ripresa e da giocatori subentrati. I rossoneri hanno dovuto fare a meno degli indisponibili Troest e Germano e di Turchi appiedato in extremis dalla febbre, mentre Mangia ha dovuto rinunciare allo squalificato Baldanzeddu e l’infortunato Giannetti. Al Biondi si è rivisto l’ex Leali.
All’8’ su una punizione di Bellomo battuta sulla sinistra Sepe devia in angolo. Sugli sviluppi del corner Culina di prima intenzione manda a lato. Al 12’ Culina riceve dalla sinistra e da posizione defilata centra il palo. Al 15’ Thiam in area riceve un suggerimento dalla destra e manda sul fondo. Al 23’ Culina è costretto a lasciare il campo per un risentimento muscolare. Poco dopo Thiam su un traversone proveniente dalla destra manda di un nulla sopra la traversa. Al 27’ lo stesso Thiam verticalizza per Piccolo che manda sopra l’incrocio. Al 30’ Piccolo sfrutta un rimpallo favorevole in area, sulla sua conclusione grande intervento di Leali. Al 35’ su una punizione di Bellomo Ferrari di testa manda a lato. Al 40’ punizione di Mammarella sulla sinistra, serie di rimpalli, Amenta dal limite impegna Leali.
Nella ripresa al 12’ Piccolo di testa fa da sponda a Casarini che con un diagonale manda di poco sul fondo. 1’ più tardi Thiam triangola con Falcinelli e da poco fuori area manda a lato. Al 17’ lo Spezia va in vantaggio: buon fraseggio dei liguri, Carrozza piazza la sfera sotto l’incrocio. Al 27’ il pareggio della Virtus: Paghera raccoglie un cross di Mammarella dalla sinistra e di testa insacca all’angoletto alla sinistra di Leali. Passano appena 2’ e gli ospiti si ritrovano nuovamente in vantaggio: sugli sviluppi di una punizione battuta da Bellomo, Lisuzzo riceve dalla sinistra e in girata batte Sepe. Al 36’ la Virtus reclama un penalty per un presunto atterramento in area di Migliore su Comi. Al 40’ doppia conclusione di Comi e Casarin, la sfera viene prima respinta da Leali e poi va sul fondo. Al 49’ arriva il pareggio della Virtus: Gatto riceve in verticale da Paghera e in corsa realizza. Dopo il triplice fischio si accende un parapiglia tra i giocatori delle due squadre.

I commenti dei due tecnici
Marco Baroni (allenatore Virtus Lanciano): “Credo che oggi il Lanciano abbia fatto di tutto abbiamo commesso un errore su quella palla inattiva, altrimenti la partita avrebbe potuto avere un altro risvolto. Noi ci abbiamo creduto, come sempre, quindi io posso solo fare i complimenti alla mia squadra. Ho messo la quarta punta perché volevo a tutti i costi pareggiare la partita, volevamo mettere pressione allo Spezia, lo abbiamo fatto bene, la squadra sta bene fisicamente, ci crede e non molla mai. Abbiamo il dovere di crederci fino in fondo, poi vedremo cosa succede. Se riuscissimo a concretizzare un sogno sarebbe bellissimo, dobbiamo fare tutto per provarci. Rimane la bella prestazione, ma un po’ di attenzione in più ci permetterebbe di fare quel salto di qualità. La squadra ha saputo stare in campo, con razionalità, a me questo Lanciano è piaciuto e devo fare i complimenti a questi ragazzi. Quest 58 punti sono un qualcosa di veramente straordinario, se a due giornate dalla fine stiamo ancora a lottare per i play off, non ho nulla da appuntare alla squadra. La nostra è una squadra che si adopera benissimo nelle due fasi ed ha tante risorse. Ora abbiamo due gare da vincere, ci dobbiamo provare. Il Lanciano è una squadra viva che ha testa anche quando va sotto. Nel girone di andata tutte le volte che andavamo sotto perdevamo, adesso questa squadra ha trovato anche questa forza. Se a questo punto del campionato, nella terza partita della settimana la squadra ha avuto la forza fisica e mentale di recuperare una partita che secondo me era impossibile, io ai ragazzi posso solo dire ‘bravi’. Noi stiamo facendo di tutto per regalare un sogno anche ai tifosi, se ci stanno vicini come stanno facendo e come hanno sempre fatto siamo contentissimo”.
Devis Mangia (allenatore Spezia): “A questo punto del campionato ogni punto è determinante perché, considerando anche il primo tempo, se la gara fosse terminata con una vittoria nostra, non si sarebbe potuto gridare ad un qualcosa di negativo, dispiace ancora di più quando si prende un gol alla fine. Sapevamo che sui palloni aerei potevamo andare un po’ in difficoltà, quando hanno messo un altro attaccante abbiamo cercato di fare qualche modifica però sui palloni aerei è un periodo in cui facciamo un po’ fatica. La squadra secondo me ha fatto una buona prestazione, ha fatto la partita come andava fatta qui, abbiamo creato anche nel primo tempo delle situazioni per far gol, qualche ripartenza la concedevamo ma credo che nel complesso la partita sia stata ben gestita. Oggi secondo me tutti hanno fatto una buona prestazione, oggi la squadra ha fatto una buona partita e mi rammarico per non averla vinta perché vincendola non ci avrebbe dato un colpo decisivo, ma quasi. È tutto ancora in ballo, vedremo un po’ quello che succederà nelle partite di lunedì e nella prossima giornata, sarà una lotta fino alla fine. La prossima settimana ci mancheranno i due esterni, vedremo di trovare una soluzione. I risultati altalenanti? Può essere l’aspetto mentale o il fatto do aver dovuto cambiare ogni settimana l’undici titolare, quasi mai per volontà, è tutta una serie di questioni che non ci ha permesso di trovare un’identità ben definita, però oggi la squadra mi è piaciuta, siamo ancora lì e ce el giochiamo”.

Tabellino
Virtus Lanciano: Sepe, Mammarella, De Col, Amenta, Buchel, Falcinelli, Piccolo (19’ st Gatto), Di Cecco (20’ st Paghera), Thiam, Ferrario (32’ st Comi), Casarini A disposizione: Branescu, Aquilanti, Ragatzu, Vastola, Nunzella, Ficagna Allenatore: Baroni
Spezia: Leali, Madonna, Migliore, Lisuzzo, Sammarco, Bellomo (33’ st Scozzarella), Magnusson, Culina (23’ pt Carrozza), Schiattarella (40’ st Seymoyur), Ferrari, Appelt A disposizione: Valentini, Ashong, Ebagua, Catellani, Orsic, Gentsoglou Allenatore: Mangia
Arbitro: Roca (sezione di Foggia)
Assistenti: Tegoni (sezione di Milano) e Valeriani (sezione di Ravenna)
IV Uomo: Mariani (sezione di Aprilia)
Marcatori: 17’ st Carrozza, 27’ st Paghera, 29’ st Lisuzzo, 49’ st Gatto
Ammoniti: Buchel, Di Cecco e Amenta (VL) Schiattarella e Lisuzzo (S)
Espulsi: nessuno
Note: angoli 3-3 recupero 2’ pt 5’ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi