Mar. Giu 30th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Non basta l’Esposito Show, il Chieti pareggia all’Angelini contro la Vis Pesaro

4 min read

All’Angelini va in scena ancora una volta l’Esposito Show: stavolta al Chieti non bastano la grande prova del fantasista e la voglia messa in campo.

Contro il fanalino di coda Vis Pesaro finisce 2-2, complice anche un arbitraggio disastroso (tre rigori assegnati, di cui due almeno molto dubbi ed una serie infinita di ammonizioni).

Neroverdi in fortissima emergenza: tante le assenze pesanti (Vano, Arcamone, Di Pietro, Maschio, Del Grosso, Schina) ed una panchina imbottita di ragazzi.

Fra i pali va Placidi che a fine gara sarà il migliore in campo (almeno quattro i suoi interventi decisivi).

La Vis Pesaro si presenta all’Angelini in cerca di punti importanti per rimpinguare una classifica a dir poco deficitaria.

I marchigiani partono fortissimo e fra il quinto ed il settimo minuto costruiscono tre azioni da gol limpide.

Al 5′ cross dalla fascia di Bugaro e gran tiro al volo di Evacuo con Placidi che smanaccia in angolo.

Sul conseguente tiro dalla bandierina Torelli impegna severamente l’estremo difensore neroverde che devia ancora. La Vis è tambureggiante e di nuovo Torelli va al tiro poco dopo, ma Placidi ruba ancora la scena con una provvidenziale parata a terra.

Al 12′ si vede finalmente il Chieti con Esposito che semina il panico fra i difensori biancorossi, ma il suo tiro viene contratto.

Al 27′ la Vis Pesaro è di nuovo pericolosissima con Rossi, ma Placidi risponde da campione.

Un minuto dopo Esposito serve un pallone d’oro a centro area per Prinari la cui deviazione si spegne lontano dallo specchio della porta.

La Vis insiste: Dominici mette al centro per Rossi che prova la deviazione in rovesciata, spettacolare ma senza esito.

Alla mezzora Dominici rimedia il giallo per fallo su Perfetti, ma anche il centrocampista teatino si fa ammonire per reazione e proteste.

Teodorani perde troppo tempo per un rinvio e l’arbitro gli mostra il giallo.

Al 35′ Esposito si beve letteralmente l’intera difesa marchigiana con uno slalom dirompente e Corvino non deve far altro che spingere la palla in rete a porta sguarnita: è l’1-0 per il Chieti.

Non c’è neanche il tempo per gioire perché la Vis Pesaro trova il pareggio al 39′: Bugaro è atterrato da  Sbardella in area, l’arbitro decreta un rigore alquanto dubbio trasformato dallo stesso attaccante.

Al 43′ Esposito regala un altro pallone a Corvino, gran tiro al volo dell’attaccante, Teodorani salva con affanno bloccando centralmente.

Nel finale di primo tempo Giron per Corvino che arpiona la sfera in rovesciata, ma il suo spettacolare tentativo si spegne a lato. Si va al riposo sull’1-1.

La ripresa si apre nel segno dei marchigiani: al quarto minuto un ingenuo fallo di mano a centro area di Cucinotta regala la doppietta dal dischetto a Bugaro.

Al 9′ Mister Ronci inserisce un’altra punta, Lorenzoni, al posto di Perfetti.

Si susseguono le ammonizioni: prima Esposito (cartellino “pesante” per lui già diffidato, salterà la gara con la capolista Maceratese domenica prossima) e poi il neo entrato Vita.

Al 18′ il Chieti perviene al pareggio: il Signor Copat assegna un altro rigore, a detta di molti anche questo  dubbio, per fallo su Giron appena entrato in area. Esposito si conferma in stato di grazia e batte Teodorani dal dischetto.

Poco o nulla succederà fino al termine della gara.

Da segnalare al 22′ un’ubriacante azione di Dominici, fermato provvidenzialmente da Giron in piena area ed un gran tiro di Bugaro un minuto più tardi che finisce di poco a lato.

Ancora Placidi ci mette una pezza al 25′ quando Vita ci prova da posizione decisamente invitante, ma trova prontissimo alla parata il portiere neroverde.

La partita si trascina fino al termine fra sostituzioni ed ammonizioni, ma senza regalare altre azioni di rilievo.

Il Chieti rimane al settimo posto ma ora la vetta si allontana e dista ben 11 punti: domenica all’Angelini arriva proprio la capolista Maceratese e servirà una vera impresa, vista la permanente emergenza in casa teatina (saranno assenti per squalifica anche Esposito e quasi sicuramente Prinari, reo di aver colpito a fine gara un avversario con il pallone di fronte all’arbitro).

Tabellino della gara:

CHIETI (4-3-3): Placidi; Sbardella, Cucinotta, Rapino, Giron; Perfetti, Vitale, Prinari; Orlando, Corvino, Esposito. A disp: Schina, Di Pentima, Giammarino, Napoli, Di Lallo, Navarro, Carlini, Di Rosa, Lorenzoni, Zuccarini. All. Ronci

VIS PESARO (4-4-1-1): Teodorani; Fabbri, Vagnini, Brighi, G.Dominici; Bartolucci, Rossoni, Granaiola, Bugaro; Rossi; Evacuo. A disp.: Osso, E.Dominici, Pangrazi, Mei, Torelli, Rossini, Pensalfine, Cobaj, Vita, Filippucci. All. Bonvini

ARBITRO: Copat di Pordenone

RETI: 35’ Corvino (CH); 39’ Bugaro rig. (VP); 49’Bugaro rig. (VP); 63’ Esposito (CH)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi