martedì, Giugno 18

Mangiare pane e miele a colazione: ecco perché è consigliato

Il miele è una sostanza davvero molto dolce che viene prodotta grazie all’azione delle api con il nettare delle piante da fiore. In commercio esistono moltissimi tipi differenti di miele che vanno dal classico millefiori al balsamico eucalipto, da quello delicato come il fiori d’acacia fino all’intenso miele di castagno. La colazione con pane e miele, in certe zone d’Italia è proprio una vera tradizione, mentre la colazione con le fette biscottate e miele è una delle opzioni preferite da tutti coloro che vogliono contenere l’apporto calorico.

Miele a colazione: un perfetto connubio benefico

Quando ci si ritrova a dover scegliere tra marmellata e miele, la cosa importante è considerare anche tutti gli aspetti relativi ai nutrienti che sono contenuti in essi. Da molti studi scientifici condotti di recente, il miele sembra essere in grado di apportare tanti benefici per la salute dei nostri organi.

Una colazione con il miele di alta qualità permette di ingerire importantissimi antiossidanti, tra cui ad esempio gli acidi fenolici e i flavonoidi, che possono aiutare il nostro organismo a mantenersi sempre più in salute. In particolar modo, assumere regolarmente un po’ di miele a colazione potrebbe contribuire a mantenere un ottimo funzionamento del cuore.

Inoltre, grazie alle sue capacità antibatteriche, il miele risulta ideale quando ci si sente un po’ sottotono, o magari quando il corpo ha necessità di un supporto maggiore, come ad esempio durante un periodo di guarigione delle ferite. Tuttavia, la colazione con il miele andrebbe dosata con attenzione in quanto, nonostante il miele sia ricco di proprietà benefiche, rimane un alimento calorico e consumarne troppo potrebbe comportare un aumento del totale complessivo di calorie.

Il miele è indicato però soprattutto per coloro che amano aggiungere un tocco di dolcezza ai propri cibi e alle bevande ma devono comunque tenerlo d’occhio. In molti casi è quindi meglio optare per un cucchiaino e non un cucchiaio. Se si riescono a limitare le quantità, il miele può diventare uno degli elementi fondamentali in una dieta sana e completa, anche per chi deve limitare l’assunzione degli zuccheri.