venerdì, Febbraio 9

Virtus Lanciano, lo spettro del fallimento all’orizzonte

Incubo Virtus Lanciano. Il sodalizio frentano, fresco di retrocessione dalla serie B alla Lega Pro rischia concretamente di sparire dal calcio professionistico.

Dopo un lungo tira e molla è fallito il passaggio del pacchetto societario dalla famiglia Maio all’imprenditore atessano Gilberto Candeloro. Una doccia fredda che apre uno scenario durissimo per il calcio frentano, alle prese con lo spettro fallimento con relativa ripartenza dai campionati dilettantistici minori.

Tocca al sindaco di Lanciano cercare l’ultima soluzione, come regolamento vuole, visto che la famiglia Maio sembrerebbe impossibilitata a ricapitalizzare un milione e mezzo di euro, passaggio determinante per ottenere l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. Scadenza fissata per domani, 7 luglio.