mercoledì, Febbraio 14

La Gm Europa Ovini in ritiro a casa di Jury Chechi

Una settimana di ritiro in terra marchigiana. Dall’11 al 13 maggio il GM Europa Ovini sarà impegnato in un collegiale che vedrà i corridori e l’intero staff pianificare la seconda parte di stagione. Il ritiro si svolgerà presso l’Agriturismo Resort Colle del Giglio, incantevole struttura posta a Ripatransone (Ap) gestita da Jury Chechi, l’olimpionico che è stato ospite d’onore della presentazione della squadra che si è tenuta lo scorso gennaio.

Il ritiro sarà un’occasione molto importante per fare una valutazione degli atleti dopo una prima parte di stagione molto intensa, programmare la seconda parte del 2016 e fare le analisi trimestrali insieme al centro di Medicina dello Sport di Pescara, analisi che verranno svolte nel rispetto del regolamento Uci e che sono gli stessi ai quali si sottopongono le squadre World Tour.

Il GM Europa Ovini è l’unica squadra Continental italiana ad essere iscritta all’MPCC, Movimento Per un Ciclismo Credibile, al fine di garantire trasparenza e massimo rispetto delle norme antidoping.

Durante il ritiro, come già avvenuto in passato durante gli altri stage di preparazione, i corridori si sottoporranno a tutte le analisi, anche a quelle che non sono previste per una formazione Continental. Dal momento della propria nascita, il GM Europa Ovini ha fatto della trasparenza il proprio cavallo di battaglia, quindi i corridori sono controllati ogni tre mesi secondo i regolamenti che vengono generalmente applicati a squadre World Tour.

La prima parte di stagione della squadra è stato molto buona con la vittoria con Filippo Fortin al Gp Adria Mobil, un piazzamento sul podio e sei piazzamenti in una top 10 di tappa. L’obiettivo della squadra del team manager Roberto Damiani sarà quello di confermare e di migliorare ancora di più il rendimento nella seconda parte di stagione.