Una CO.GE.D. a due facce torna da Perugia con due punti - Sport Chieti
Sport Chieti

Una CO.GE.D. a due facce torna da Perugia con due punti

Primi due set dominati, poi blackout totale nella terza e quarta frazione, prima del tie-break vinto nettamente (20-25, 8-25, 25-12, 25-20, 5-15). Giorgio Nibbio: “Dovremo capire il perché di questa prestazione, che comunque può farci bene e invitarci a una maggiore umiltà. Punto perso sulle inseguitrici? Non cambia nulla, dovremo comunque andare a vincere gli scontri diretti”.

Perugia, 10/03/2019 – Sembrava la solita vittoria di routine per la CO.GE.D. Pallavolo Teatina, tranquillamente in controllo della partita fino allo 0-2 sul campo della Faroplast School Volley Perugia. Poi, un terzo set inspiegabile nella sua bruttezza, perso nettamente 25-12 (dopo aver vinto il precedente 8-25), seguito da un quarto set contraddistinto da tensione, nervosismo e conseguenti errori. Raggiunte sul 2-2, le neroverdi hanno infine ritrovato la giusta via, chiudendo il tie-break con un perentorio 5-15. Top scorer tra le ospiti Michela Culiani con 18 punti, seguita dai 12 di D’Angelo e Kus, dagli 11 di Lupidi (schierata ancora una volta centrale al posto dell’indisponibile Galiero) e dai 10 di Matrullo. Dall’altro lato, 18 per Valocchia, 16 per Iacobbi e 12 per Corselli. Con i due punti conquistati la CO.GE.D. mantiene la vetta solitaria della classifica ma con un solo punto di vantaggio su Orsogna e tre su Ladispoli. Tra sette giorni, sfida a Colle Dell’Ara contro l’Andrea Doria Tivoli.

«Dovremo studiare bene questa partita e capire i motivi della nostra prestazione – questo il commento a fine gara di Giorgio Nibbio –. Per la prima volta da quando sono a Chieti abbiamo avuto un completo blackout nel terzo set, in una partita che francamente sembrava già chiusa in nostro favore e che comunque avevamo in pugno. Può succedere di sbagliare un set, di fare un giro a vuoto, ma mi aspettavo una pronta reazione nel quarto set, quando invece ci siamo fatti prendere dalla tensione, dalla paura di perdere, dal nervosismo, finendo col commettere troppi errori e regalando anche quel set. Poi, fortunatamente, ci siamo ripresi nel tie-break, cosa a quel punto non facile, per cui alla fine le ragazze sono state anche brave a reagire. Perdere avrebbe potuto essere una botta per il morale, mentre aver vinto ci consente di guardare con fiducia alle prossime partite e, allo stesso tempo, di guardare a ciò che può esserci di buono nell’aver perso due set. Deve essere un invito a ritrovare una certa umiltà, a tornare un po’ con i piedi per terra. Poi, naturalmente, c’è da considerare che eravamo alla terza partita consecutiva con una formazione insolita, data l’assenza di Galiero, per cui non era neanche facile apportare dei correttivi in corsa. Ripeto, dobbiamo analizzare bene la partita e capire i motivi del nostro blackout, ma per quanto riguarda il campionato cambia poco o nulla: abbiamo un punto in meno di vantaggio, ma anche prima di questa partita sapevamo di dover vincere i prossimi confronti diretti. Questo “inciampo” potrà esserci utile per arrivare meglio preparati a quelle partite».

 

Faroplast School Volley Perugia: Pici (L) n.e., Vata (L), Corselli 12, Fongo, Valocchia 18, Iacobbi 16, Gallina 1, Sasso, Ceccarelli 8, Uccellani (C) 1, Valdambrini, Mancini 7, Bernini. All.: Roberto Farinelli.

CO.GE.D. Pallavolo Teatina: Mazzarini (L), Ricchiuti 3, Michetti (L) n.e., Maiezza n.e., Kus 12, Frate 1, Culiani (C) 18, Di Tonto 2, Matrullo 10, D’Angelo 12, Galiero n.e., Lupidi 11, Perna. All.: Giorgio Nibbio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.