Dom. Nov 17th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Lega A2 Silver: la Proger si ferma con Treviglio ma vince in solidarietà

3 min read

Un PalaTricalle Sandro Leombroni gremito ha accolto, ieri sera, la partita di Lega A2 Silver di pallacanestro che ha visto sfidarsi la Proger Chieti e la Remer Treviglio.

Il match era molto atteso da tutti, non solo per l’innegabile importanza agonistica ma anche e soprattutto per le iniziative collaterali a sfondo benefico che erano state programmate per la partita. Subito prima della palla a due, infatti, il Presidente della squadra di casa, Giovanni Di Cosmo, ha donato alla Madre Superiora della Fondazione San Camillo De Lellis, struttura che ospita e accoglie bambini e famiglie disagiate, la cifra di 1000€.

Grande successo anche per il Teddy Bear Toss, che invitava il pubblico a munirsi di peluches da lanciare in campo al primo canestro della partita. I giocattoli così collezionati sarebbero poi stati consegnati, direttamente dai giocatori della Proger, ai piccoli malati ospitati nei reparti pediatrici della zona. Anche in questa occasione, il pubblico di Chieti ha saputo dimostrarsi generoso: al primo canestro, infatti, una pioggia di peluches ha inondato il PalaTricalle, ricoprendone quasi interamente il parquet. L’iniziativa è più che riuscita e, nei prossimi giorni, i bambini degli ospedali riceveranno i doni.

Tornando all’agonismo, il match contro la Remer Treviglio si preannunciava impegnativo e, difatti, così è stato per le Furie biancorosse. Prima della partita, l’allenatore della Proger, Massimo Galli, aveva rilasciato queste dichiarazioni: “Un vero peccato come siano andate le cose nel finale della gara di Ferrara perché, al cospetto di una delle formazioni meglio attrezzate del torneo, abbiamo disputato davvero una buona partita. Questo è il mio pensiero sul quale, però, non voglio soffermarmi più di tanto per non fornire ai giocatori alibi di sorta prima di una gara, quella contro Treviglio, nella quale saremo chiamati a lavorare con determinazione per fare bene. Pur accusando qualche pausa a Ferrara, ci siamo comportati molto bene riuscendo a rimontare alla grande un paio di situazioni pur condizionati dalla situazione falli di Ancellotti e di Sergio che sta cominciando ad inserirsi nel nostro sistema di gioco. Stavolta servirà grande abnegazione per avere la meglio di una squadra ben organizzata e con tanto entusiasmo.”

Anche Adam Sollazzo lasciava intendere quanto la partita fosse sentita dai giocatori teatini: “Abbiamo molta rabbia dentro per come sono andate le cose a Ferrara e cercheremo di scaricarla in campo domenica contro Treviso. In casa nostra siamo sempre riusciti fornire prestazioni di grande qualità ed intensità, cose che serviranno per avere chance di conquistare la vittoria contro Treviglio. Ce la metteremo tutta, come sempre”.

Ce l’hanno messa tutta, infatti, le Furie ma il match si è rivelato, già dai primi minuti, in salita: nei primi 5 secondi del 1° quarto, con un parziale di 15-4, i giocatori avversari costruiscono già il primo vantaggio importante. La Proger continua a faticare anche nel 2° quarto, dove la squadra di casa riesce a raggiungere i 26 punti con cui Treviglio aveva chiuso i primi 10’ solamente al 16’. Con un vantaggio degli avversari di +16, determinanti si dimostrano Ancellotti, inarrestabile sotto canestro, ed il recuperato Monaldi, che permettono di riavvicinarsi a Treviglio e chiudere a -5.

Come da programma, la pausa lunga vede la sfilata di tutto il settore giovanile biancorosso: dal minibasket agli under 19, tutti sfilano e vanno a disporsi sul parquet in modo da formare la scritta “Proger”. E’ un momento di commozione ed il pubblico saluta le giovani promesse del basket teatino con uno scroscio di applausi.

Si riparte e, ancora una volta, sono Ancellotti e Monaldi caricarsi il peso della squadra sulle spalle e trascinarla al primo pareggio della partita. E’ un 3° quarto al cardiopalma, in cui le Furie soffrono ma non mollano mai, inseguono e restano a galla. Si va al riposo sul 66-66: si deciderà tutto nell’ultima frazione di gioco.

La Proger parte in vantaggio ma, alla fine, non può nulla contro la forza degli avversari della Remer: si finisce sull’85-90. La Proger perde in casa per la seconda volta dall’inizio del campionato, ma la sua scalata alla classifica non si ferma. La settimana prossima, la squadra sarà in trasferta a Reggio Calabria per quella che si preannuncia come una delle partite più impegnative del campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi