Mer. Set 30th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

La Proger saluta Glover, ma accoglie Marco Passera |Di Cosmo: “ gli imprenditori e le Istituzioni dove sono?”

2 min read

La Proger Chieti rende noto di aver comunicato al giocatore Showron Glover ed al suo Agente l’intenzione di voler di uscire dall’accordo contrattuale in essere e, pertanto, che l’atleta non sarà più convocato per le prossime gare ufficiali. La Società ringrazia l’atleta americano per il lavoro svolto finora e gli augura le migliori fortune.

Nel contempo il Club biancorosso è lieto di annunciare che nella giornata di oggi giungerà a Chieti, direttamente da Imola (Adecco Gold) dove ha disputato la prima parte della stagione in corso, il playmaker varesino Marco Passera (176 cm, classe 1982), che vanta un curriculum di tutto rispetto tra A1 e A2. Si tratta di un giocatore indubbiamente di categoria superiore e che ha maturato grande esperienza militando a lungo in Legadue (l’attuale Gold) e vincendo anche il campionato di A Dilettanti con Soresina. Inoltre, ha vestito le maglie di Vigevano (L2), Pallacanestro Varese in LegaA (34 presenze, 23.5 minuti di media e 5.7 punti, 2.3 assist e 2.5 recuperi nel 2007/08), Piacenza e, lo scorso anno, Capo d’Orlando in L2. Passera, che è reduce da uno stop per una distorsione alla caviglia, effettuerà test atletici e medici tra oggi e domani e, se questi dovessero avere esiti positivi, sarà contrattualizzato e tesserato in tempo per la gara casalinga di domenica 19 contro la Paffoni Omegna.

“Io ed i miei collaboratori – commenta il presidente Gianni Di Cosmo – abbiamo creduto che in questa fase fosse il caso di effettuare un ulteriore sforzo economico per migliorare il nostro roster in una Lega che si sta rivelando di altissimo livello e che, pertanto, non vogliamo perdere assolutamente. Lo merita in primis il nostro title-sponsor Proger, che per il prestigio mondiale che ha nel campo dell’ingegneria di alto livello, é anch’esso un vanto per il nostro Club. Ma lo merita anche il nostro spettacolare pubblico, che è passato dai 600 spettatori di media dell’anno scorso ad essere il primo della Adecco Silver con quasi 2000 presenze a domenica. Che ci segue costantemente in settimana con gli oltre 1000 ‘Like’ della nostra FanPage su Facebook e che non ci lascia mai soli, come dimostrano i circa 200 tifosi che ci hanno seguito e sospinto alla vittoria domenica a Recanati”. Ma proprio per questo l’ingegner Di Cosmo non concepisce come questa realtà sia lasciata sola o quasi. “Se escludiamo Proger, Mokambo, Humangest, Ponzio e pochi altri nostri generosi sostenitori – continua -, questa magnifica e sana realtà sportiva di Chieti è lasciata praticamente sola. Specie in questo momento di difficile congiuntura economica ci sarebbe bisogno di uno sforzo maggiore da parte del tessuto imprenditoriale, associazionistico e istituzionale teatino. Nei prossimi giorni ricomincerò a bussare a diverse porte e spero stavolta di avere risposte più convinte. Il sottoscritto – conclude l’imprenditore edile presidente della Pallacanestro Teate – e pochi altri stanno facendo la loro parte, anche oltre quello che il momento consentirebbe. Non possiamo, però, farlo in eterno da soli: questo vorrei fosse chiaro a tutti…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi