Ven. Set 11th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

La Proger Chieti si arrende alla corazzata Treviso

3 min read

Avversario odierno della Proger Chieti una autentica corazzata : Treviso.

La formazione di coach Pillastrini, raggiunta la vetta della classifica dopo la vittoria con Roseto (78-83), possiede il giusto mix tra l’esperienza dei veterani e la sfrontatezza che soltanto i giovani di più rosee speranze possono regalare.
Il tecnico nativo di Ferrara, visto anche il tonnellaggio dei suoi, preferisce giocare un basket fisico, muovendo spesso il pallone, facendo un importante uso
dei suoi centri Rinaldi e Ancellotti e della sua ala grande Perry, non disdegnando però i contropiedi spesso finalizzati da Decosey ed il tiro da fuori del
già citato Perry (67% dall’arco!) e dei talentuosi italiani Saccaggi e Moretti. Proprio Davide Moretti, figlio d’arte ed enfant prodige, è al giorno d’oggi leader e top scorer della squadra veneta con 14,4 punti di media e quasi cinque falli subiti ad allacciata di scarpe.

Lo starting five dei biancoblu vede in campo sia il capitano (ex Recanati) Fantinelli che Moretti, in modo da poter
usufruire di due brillanti menti per l’architettura del gioco. Lo spot di ala piccola è ricoperto da Quenton Decosey (rookie al primo anno da pro, uscito da
 Temple university con 15,9 ppg nella scorsa stagione), quello di ala grande è appannaggio di Jesse Perry, girovago atleta americano, visto precedentemente in Italia con la canotta di Imola (16,3 ppg
 in a2 silver) e nella passata stagione in Giappone (Aomotori Watts 17,6 ppg), mentre sotto le plance lotterà l’ex di giornata Andrea Ancellotti. In panchina (non di certo per carenza di qualità), siedono il play ex Agrigento Andrea Saccaggi (14,5 ppg nella scorsa stagione), il gioiello scuola Armani Andrea La Torre, esterno capace di giocare in tutti i ruoli back court, in prestito fino a fine stagione il centro di grandissima esperienza Tommaso Rinaldi, arrivato da Brescia (10 ppg) a Treviso nell’estate del 2014. Completano il roster i giovani Malbasa, Rota, Barbante e Poser.
La compagine veneta non poterà usufruire dell’infortunato Matteo Negri.

La Proger per far sua questa difficile contesa dovrà prestare attenzione a rimbalzo e non concedere tiri aperti al poderoso attacco ospite.

CRONACA

Seguita da una buona compagine di tifo, Treviso parte subito forte e complici gli errori al tiro e con una migliore di difesa fa suo sia il primo quarto (10-20) sia il secondo (11-14) sfruttando una pessima giornata al tiro della Proger e con Saccaggi autore di una performance solida e autore di 14 punti.
Nella ripresa continua lo strapotere fisico di Treviso che si impone anche nei restanti due quarti con i parziali di 15 a 22 e 18 a 23.
Partita che ha palesato tutte le lacune della squadra di coach Galli che ha l’opportunità di riconciliarsi con il suo pubblico già domenica in una partita che non ha bisogno di presentazioni, il derby.

La Proger sarà di scena a Roseto domenica 4 per il derby abruzzese

Proger Chieti – Treviso 54-79
(10-20,11-14;15-22,18-23)

Proger Chieti: Golden 15, Mortellaro 4, Piazza, Allegretti 3, Venucci 3, Piccoli 4, Zucca 5, Sergio 3, Davis 16 All Galli

Treviso: Perry 13, La Torre 8, Moretti 5, Malbasa 2, Barbante, Fantinelli 9, Saccaggi 16, Rinaldi 2, Negri, Poser, Ancellotti 12, DeCosey 12 All. Pillastrini

Federico Candeloro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi