Mer. Ott 16th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Finale col botto, in arrivo Beatrice Giroldi

2 min read

La Pallavolo Teatina chiude la campagna acquisti con l’arrivo della ventiquattrenne alzatrice mantovana, reduce da due stagioni in A2: «Ho accettato una squadra ambiziosa e un progetto irrinunciabile. Siamo capitate in un girone difficile, ma il roster è di ottimo livello».
Chieti, 24/07/2019 – La Pallavolo Teatina 2019/2020 avrà in cabina di regia una giocatrice di categoria superiore. Beatrice Giroldi, classe 1995, ha infatti disputato le ultime stagioni in A2, con la maglia del Montecchio, squadra con la quale aveva vinto, tre anni fa, il campionato di B1. Prima ancora, un’altra promozione, dalla B2 alla B1, con la maglia dell’Isernia, per la giocatrice originaria di Curtatone, in provincia di Mantova. Un innesto dunque di assoluto valore, un elemento di esperienza che porta mentalità vincente e tutte le sue qualità tecniche: “Sono un’alzatrice che predilige il gioco veloce, ma che sa anche di doversi adattare alle caratteristiche delle compagne con le quali gioca. Ancora più importante, sono una giocatrice abituata a lottare, che ci mette sempre tanta grinta e non si arrende mai. Ho accettato la proposta della Teatina perché ho visto una società ambiziosa, che vuole crescere ulteriormente, e perché mi è stato presentato un progetto tecnico al quale era impossibile dire di no. Non conosco personalmente Giorgio Nibbio, pur abitando a poche decine di chilometri di distanza dal suo paese, ma certo lo conosco di fama e per le sue qualità. Tra le nuove compagne, ho affrontato come avversarie Simona Galiero, Valentina Torrese e Sara Gotti, ma sono ansiosa di conoscere anche le altre. Avere un gruppo unito, lavorare insieme in palestra, giorno dopo giorno, è il primo fondamentale passo verso qualsiasi successo, poi arrivano le qualità tecniche e fisiche di un roster che mi sembra di assoluto livello. Il girone D è certamente molto impegnativo, dalla mia precedente esperienza a Isernia ho imparato che i campi del Sud possono essere molto caldi, in più le numerose e lunghe trasferte che ci attendono saranno un fattore di difficoltà ulteriore, oltre al fatto che le nostre avversarie vorranno sempre fare bella figura contro di noi e metterci in difficoltà. Insomma sarà una stagione difficile, ricca di sfide e di insidie ma, proprio per questo, bellissima da vivere, e dobbiamo affrontarla consapevoli del fatto che ci sarà tanto da lavorare, ma anche che potremo divertirci e che abbiamo tutto per fare bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi