Lun. Set 14th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Danze caraibiche al PalaTricalle, Teatina rischia Ko a tavolino

3 min read

Domani dovrebbe tornare in campo La Mimosa Pallavolo Teatina, dopo la vittoria di Scafati, nella sesta giornata del campionato di serie B2 contro la Cav Libera Cerignola, capolista con la Costruzioni Papa Altino nel girone H. Nubi fosche si addensano però sul Pala Tricalle vista la querelle venuta fuori nelle scorse ore circa l’autorizzazione concessa dal Comune di Chieti per una gara di danze caraibiche nello stesso orario in cui è prevista la partita delle biancorosse. Per onor di cronaca l’autorizzazione a ieri ancora veniva firmata ma certamente gli organizzatori della gara sono pronti per l’evento, che di fatto sfratterebbe la Pallavolo Teatina.  Un vero e proprio scandalo se si pensa che il calendario del campionato di pallavolo di B2 è sul tavolo dell’assessore allo sport Antonio Viola da agosto, ovvero da quando l’ATS delle cinque società che gestiscono il Pala Tricalle, tra cui la Pallavolo Teatina, ha comunicato gli orari degli allenamenti e delle partite al Comune. Gli animi sono agitati in casa biancorossa in quanto in città non ci sono altri impianti liberi e a norma per spostare la gara e che la stessa non può essere rinviata. “Se non dovessimo giocare rischieremmo la sconfitta 3-0 a tavolino” –spiegano in casa Pallavolo Teatina- “e sarebbe lo stesso Comune di Chieti a fare un danno ad una società che rappresenta con orgoglio i colori cittadini”. Silenzio dal sindaco Umberto Di Primio mentre l’assessore Antonio Viola non si è impegnato alla ricerca di una soluzione, solo l’assessore con delega al commercio Carla Di Biase ha teso un orecchio verso la società teatina. Se non si dovesse giocare la Pallavolo Teatina annuncia gesti clamorosi: “Ci auguriamo che l’autorizzazione per la gara di danze caraibiche non venga concessa, altrimenti siamo pronti ad incatenarci al Pala Tricalle per far valere i nostri diritti”. 

Venendo alla pallavolo giocata sono tanti i grattacapi per mister D’Arielli in vista della sfida di domani alla capolista Cerignola, visto che la vittoria di Scafati ha portato in dote un’infermeria piena. Oltre alla lungodegente Innocenti che ne avrà per un po’, oggi verranno valutate le condizioni della schiaccitrice Delli Quadri che resta in forte dubbio per la gara di domani. Diverse le situazioni della palleggiatrice Di Martile, reduce da un problema all’occhio ma che dovrebbe comunque farcela, e della schiacciatrice Ilaria Barbaro che vuole stringere a tutti i costi i denti per essere della contesa. Una partita impegnativa contro un avversario forte reduce dalla vittoria per 3-2 contro la Fiamma Torrese Napoli e che condivide il primo posto in classifica con la Costruzioni Papa Altino. La Cav Libera Cerignola punta decisamente ad un campionato di vertice e l’obiettivo è quello di centrare almeno i play-off. La squadra a disposizione dell’allenatore Michele Drago vanta elementi di grande esperienza e qualità, su tutte spiccano la palleggiatrice Margaret Altomonte, la schiacciatrice Valentina Martilotti, l’opposta Valeria Carlozzi ed il libero Pia Tribuzio. Anche tra le giallo blu del Cerignola ci sarà un’assenza importante quella della schiacciatrice Fantinel, ferma ai box già da tempo, mentre è in dubbio la presenza della centrale Tralli.

Nella Libera Virtus milita la schiacciatrice Federica De Toma con un passato in Abruzzo nel Sambuco Volley alla quale abbiamo chiesto un parere in esclusiva per Sport Chieti: “Veniamo dalla vittoria per 3-2 contro la Torrese e vogliamo continuare a vincere. La Pallavolo Teatina è una buona squadra anche se la classifica non lo dimostra. Da parte nostra non sottovalutiamo nessun avversario perché siamo consapevoli dei nostri limiti che spesso ci portano a regalare punti agli avversari. Lavoriamo duramente per vincere per non deludere la società che ci ha chiesto di essere costantemente in vetta”. 

La gara tra La Mimosa Pallavolo Teatina e Cav Libera Cerignola è in programma per domani alle 18.30 al Pala Tricalle, ma si aspettano risvolti dal caso danze caraibiche e soprattutto si spera in una presa di coscienza dell’amministrazione comunale, che dopo la vicenda Chieti Calcio delle scorse settimane torna a far parlare di sé in negativo per la scarsa attenzione verso realtà sportive di buon livello della nostra città.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi