Gio. Nov 14th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Chieti-Spoltore 2-1, Lalli nel finale firma la clamorosa rimonta

4 min read

Il Chieti F.C. torna a vincere sotto le stelle: serviva una gara in notturna alla squadra neroverde per sbancare l’Angelini dopo due mesi e mezzo (ultima vittoria datata 8 Ottobre 3-0 sul Capistrello) e per trascorrere un sereno Natale. Il Marino 2.0 inizia nel migliore dei modi con la rimonta negli ultimi dieci minuti di partita firmata dal capitano Fabio Lalli, prima su rigore, e poi su azione personale strappa applausi contro lo Spoltore dell’ex Ronci, che dopo un discreto primo tempo chiuso in vantaggio grazie al gol di Grassi, nulla ha potuto nella ripresa quando il Chieti ha chiuso letteralmente nella metà campo Petre e compagni. Sotto i riflettori e temperatura rigida, Umberto Marino da fiducia agli stessi undici che hanno fatto poker all’Alba Adriatica.

Marino deve rinunciare a Felli e Iommetti infortunati. Nel 4-2-3-1 tra i pali esordisce tra le mura amiche il fuoriquota Salvatore, difesa formata da Ricci, Giannini, De Fabritiis e Leone, mediana composta dal duo Sassarini – Simonetti, mentre a ridosso di Lalli c’è il trio formato da Selvallegra, Bordoni e Catalli. Rispondono gli azulgrana con il 4-3-3:Proietti in porta, D’Intino, Vitale, Di Camillo, Mottola, Buonafortuna, Grassi, Vera, Petre, Sparvoli, Zanetti

I primi minuti di gioco vedono gli ospiti partire meglio dei neroverdi: già al 5′ Spoltore pericoloso con Sparvoli che impegna Salvatore che si salva parando di piede. Due minuti dopo il Chieti F.C. va vicino al vantaggio con un punizione di De Fabritiis che lambisce il palo. Spoltore in vantaggio al 27′ con un’azione dubbia viziata da un fallo di mano in partenza, poi Grassi viene lanciato in avanti in sospetta posizione di fuorigioco, ma l’arbitro non segnala e il giocatore prima spara su Salvatore, poi deposita in rete sulla ribattuta. Al 38′ reazione teatina con una girata volante di Bordoni che impegna Proietti a terra.

Ad inizio ripresa Marino effettua il primo cambio: dentro l’esterno Calderaro per Selvallegra. Si vede fin da subito che i neroverdi alzano l’intensità di gioco chiudendo dentro l’area di rigore gli ospiti che sono costretti a difendersi. Al 48’ proprio il neo entrato Calderaro colpisce il palo da posizione centrale. Il Chieti preme e continua a creare problemi alla difesa ospite con Lalli e Catalli ma in entrambe le circostanze gli attaccanti non inquadrano lo specchio della porta. Inizia la girandola dei cambi anche nello Spoltore: dentro Morales per l’autore del gol Grassi. In casa Chieti entra anche Margarita per dare maggior peso all’attacco al posto di Bordoni. Al 63’ brivido per i tifosi neroverdi: contropiede pericolosissimo dello Spoltore con Petre che non sfrutta un errore in uscita di Salvatore. L’attaccante prova a sorprendere tutti dalla distanza ma la palla termina fuori di un soffio.

Il Chieti rimane sempre in attacco ma non riesce a trovare il varco giusto per colpire. Catalli si danna l’anima per trovare la via della rete ma è sempre anticipato dall’attenta retroguardia in maglia nera. I fuochi d’artificio sono dietro l’angolo: scocca l’80’ minuto di gioco quando l’arbitro Bonacina di Bergamo dopo un consulto con il guardalinee vede un fallo di mano in area assegnando il rigore ai neroverdi. Dal dischetto Lalli è perfetto spiazzando Proietti. 1 a 1 è palla al centro.

Il Chieti ora ci crede, spinto da tutto lo stadio alla ricerca del gol partita. La giocata vincente che fa esplodere di gioia l’infreddolito pubblico teatino arriva all’86’ sempre con il capitano Fabio Lalli che con una magia delle sue entra in area di rigore e conclude a rete con una rasoiata perfetta che termina all’angolino di sinistra dove Proietti non può arrivare. E’ festa all’Angelini: squadra in campo a festeggiare il bomber che ha messo a segno la dodicesima rete in campionato, ora al secondo posto nella classifica cannonieri, dietro solo a Di Paolo del Giulianova.

 

Esordio migliore per Umberto Marino non poteva esserci: il tecnico a fine gara ha raccolto gli attestati di stima dal pubblico presente sugli spalti che ha gradito il suo ritorno sulla panchina neroverde. Onore alla compagine di Ronci che nel primo tempo ha reso la vita difficile al Chieti: gli azulgrana escono dall’Angelini a testa alta.

In classifica il Chieti balza al secondo posto a quota 35 punti in compagnia del Martinsicuro, mentre resta immutato lo svantaggio dalla capolista Giulianova a cinque punti. Il Chieti F.C. tornerà in campo nel nuovo anno, il 7 Gennaio, quando sarà ospite della R.C. Angolana.

IL TABELLINO

CHIETI F.C. – SPOLTORE 2 – 1 (0 – 1)

Reti: 26’pt Grassi, 80’Lalli su rigore e 86’

CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci(75’st Di Sabatino), Bordoni(59’st Margarita), Catalli, Selvallegra(45’st Calderaro), Giannini, Simonetti, Leone, Sassarini(78’st Comparelli), De Fabritiis, Lalli

A disposizione: Carità, Ferrante, Fruci, Ferrante

Allenatore: Umberto Marino

SPOLTORE: Proietti, D’Intino, Vitale, Di Camillo, Mottola, Buonafortuna, Grassi(57’st Morales), Vera, Petre, Sparvoli(70’st Sanchez), Zanetti

A disposizione: Gentileschi, Evangelista, Natale, Pompa, Di Marco

Allenatore: Donato Ronci

Ammoniti: Margarita(Chieti F.C.), Vera, Buonafortuna (Spoltore)

Recupero: 1’pt e 5’st

Arbitro: Sig. Bonacina di Bergamo (Miccoli e Consalvo di Lanciano)

Spettatori: 500

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi