Lun. Dic 9th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Chieti sconfitto a Paterno, ma salva il secondo posto

4 min read

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca in casa neroverde in vista dei play off. La spunta il Paterno per 2 a 0 al “Corvi” di Canistro, grazie alle reti realizzate tutte nella prima frazione di gioco. Apre un eurogol di Lepre che dalla distanza in semirovesciata porta in vantaggio i nerazzurri. Poco prima del riposo, l’ex Della Penna raddoppia con una staffilata da fuori area dopo una disattenzione della retroguardia teatina.

Mister Umberto Marino, orfano di Catalli infortunato, rilancia dall’inizio Comparelli al posto di Sassarini e Margarita a far coppia con Lalli, mentre Felli e Bordoni sono gli esterni alti nel 4-4-2 iniziale.

Risponde Torti che conferma il 4-3-3 della vigilia con il tridente d’attacco formato da Giglio-Lepre e Baraldi.

Prime schermaglie di gioco che vedono il Chieti F.C. pericoloso già al 7’ con Felli su bel cross di Bordoni, ma il tiro dell’esterno termina di poco a lato di Cattafesta.

Risponde il Paterno all’11 un lob di Lepre dai 25 metri dopo un’uscita avventata di Salvatore che nel frattempo aveva lasciato la porta vuota.

Al 16’ arriva il gol che regala il vantaggio ai padroni di casa: Baraldi vede libero dalla parte opposta Lepre che dal limite dell’area di rigore a volo in semirovesciata batte il non irresistibile Salvatore.

Gesto atletico notevole per l’attaccante marsicano che già all’andata, all’Angelini, era andato in gol.

Il Chieti F.C. metabolizzato il gol subito non riesce a creare pericoli alla porta di Cattafesta che rimane inoperoso. La manovra dei neroverdi è lenta e prevedibile, così Fabio Lalli, non riesce a ricevere palloni giocabili.

Il finale di frazione vede ancora protagonista il Paterno che sfrutta un’ingenuità della difesa neroverde con l’ex Della Penna che dalla distanza fulmina per la seconda volta Salvatore.

Reazione neroverde affidata ancora sui piedi di Felli che si vede ribattere il tiro a botta sicura da un difensore in maglia bianca.

Torti prima del riposo cambia l’assetto tattico del Paterno sostituendo l’esperto Giglio con l’esterno Franchi, passando dal 4-3-3 al più coperto 4-4-2.

Ferranti di Perugia dopo un minuto di recupero manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 2 a 0 per il Paterno.

Nella ripresa dopo quattro giri di lancette, Marino cambia la zona nevralgica del campo: fuori Simonetti per Sassarini.

La partita si fa maschia ed i contrasti a centrocampo sono sempre più frequenti. Neroverdi padroni del campo, Paterno tutto rintanato nella propria meta campo: questo sarà il copione dei secondi 45’ minuti di gioco.

Al 56’ squillo di Margarita direttamente da calcio di punizione: Cattafesta blocca la conclusione centrale dell’esterno neroverde.

Marino al 58’ rinforza l’attacco inserendo Marinelli al posto di Bordoni e passa a tre in difesa.

Il fantasista ex Teramo ci riprova al 65’ sempre da calcio piazzato ma la palla s’infrange sulla barriera composta dai giocatori locali.

Intanto continua la girandola dei cambi: nel Paterno fuori Baraldi per Falcone.

Sassarini prova a prendere per mano il centrocampo neroverde ma non riesce a trovare sbocchi interessanti per i centravanti Lalli-Marinelli e Margarita, nel 3-4-3 finale.

L’occasionissima capita sui piedi di Marinelli che in scivolata sul secondo palo servito da Ricci sciupa tutto da ottima posizione.

Al 76’ l’autore del gol Lepre lascia il posto a Iaboni e Torti schiera i suoi con il 5-4-1 arretrando di molto il baricentro.

Finale di gara nervoso. I neroverdi non riescono a scardinare il bunker eretto dai nerazzurri. Marinelli svaria su tutto il fronte d’attacco e si guadagna una punizione interessante battuta da Margarita per la testa di Fruci che non inquadra lo specchio della porta. Sono le ultime cartucce del Chieti che alza bandiera bianca. Il Paterno gestisce agevolmente i 5 minuti di recupero concessi dal sig. Ferranti di Perugia e vince uno scontro diretto importante in chiave play off scavalcando al terzo posto il Martinsicuro, dopo aver capitalizzato al meglio le occasioni create.

A conti fatti il secondo posto è matematico grazie allo scivolone dei biancazzurri di Di Fabio, ma il Chieti dovrà passare per la semifinale che si disputerà il primo maggio all’Angelini. Da stabilire solo l’avversario, se Martinsicuro o Spoltore. Seconda sconfitta consecutiva dell’era Marino, dopo quella di domenica scorsa con il Sambuceto, che deve far riflettere in vista degli spareggi. Mercoledì si torna di nuovo di nuovo in campo per l’ultima giornata di campionato contro il River 65’ al “Cittadella dello Sport” di Sambuceto.

Il tabellino:

PATERNO – CHIETI F.C. 2 – 0 (2 – 0)

PATERNO: Cattafesta, Rinaldi, Di Stefano, Di Giovanni, Di Fabio, Tabacco, Baraldi(70’st Falcone), Della Penna, Lepre(76’st Iaboni), Albertazzi, Giglio(44’pt Franchi)

A disposizione: Cocuzzi, Celli, Miocchi, Scurci

Allenatore: Antonio Torti

CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci, Felli,De Fabritiis, Fruci, Bordoni(55’st Marinelli), Simonetti(48’st Sassarini), Comparelli, Leone(45’st Ferrante), Margarita, Lalli

A disposizione: Massa, Selvallegra, Calderaro, Di Sabatino

Allenatore: Umberto Marino

Reti: 16’ Lepre, 41’ Della Penna(P)

Ammoniti: Franchi, Di Giovanni, Baraldi(P)

Note: recupero 1’pt, 5’st

Arbitro: Ferranti di Perugia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi