Sab. Dic 7th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Calcio a 5 C2: Red Devils Chieti, esordio casalingo negativo

5 min read
Seconda partita di campionato che coincide con il debutto casalingo della stagione 2015/2016 per i Red Devils Chieti, chiamati a dare una conferma dopo la bella e convincente prestazione della scorsa settimana sul campo di Atessa. Ospite della giornata il Delfino Calcio a 5, formazione che insieme ai Red Devils Chieti é di casa nel palazzetto di Torrevecchia Teatina. I diavoli rossi si presentano in campo con Colaprete, Di Clemente, Ferrara, Di Cicco e Di Marzio, gli assenti del giorno sono Abate e Pozzi.
Dopo le consuete fasi di studio iniziali, con il passare dei minuti la gara diventa sempre più animata grazie alle diverse occasioni da rete che si creano su entrambi i fronti. Al 6^ minuto Ferrara prova a sorprendere la difesa ospite, ma il suo tiro lambisce il palo. Un minuto dopo il Delfino beneficia di un calcio di punizione per uno sbadato retropassaggio al portiere dei Red Devils, ma la conclusione viene murata dalla difesa di casa. Al 9^ Di Clemente sfonda al centro e si presenta ad un passo dalla porta, un difensore si tuffa alla disperata e salva i suoi con la punta del piede. Al 12^ minuto bella azione corale dei Red Devils che con scambi veloci aggirano le marcature degli ospiti presentandosi tre contro due in area ospite, la palla viene però stoppata da un avversario che innesca un rapido capovolgimento fronte il cui tiro finale termina out. Al 15^ il Delfino ci riprova su calcio di punizione dalla tre quarti di campo, la palla però si infrange sul palo teatino. Al 19^ minuto nuovo calcio di punizione a favore del Delfino, ma quando la palla sembra che stia per entrare in rete Di Clemente salva sulla linea. Un minuto dopo il numero 10 ospite supera in slalom tre avversari sulla fascia sinistra fino ad arrivare a tu per tu dinanzi a Colaprete, che di istinto devia con un braccio in calcio angolo. Al 23^ minuto il Delfino prova insistentemente ad arrivare nell’area di rigore teatina sempre sul lato sinistro: i teatini si spostano tutti sulla stessa fascia lasciando completamente sguarnita la zona centrale del campo, nella quale si inserisce un giocatore ospite che riceve palla ed ha tutto il tempo di prendere la mira e realizzare la prima rete dell’incontro (0-1). I Red Devils provano a reagire subito con due occasioni consecutive, ma nella prima perdono l’attimo giusto dinanzi alla porta e nella seconda Ferrara sguscia via lungo la fascia sinistra, passa rasoterra al centro un pallone insidiosissimo che il portiere ospite intercetta e spazza via. Due minuti dopo prova il tiro dalla distanza Di Marzio, ma il portiere si fa trovare ancora pronto. Al 28^ minuto i Red Devils si buttano tutti in avanti alla disperata ricerca del pareggio, Ferrara però perde palla e scatta immediatamente il contropiede del Delfino che porta il risultato sul momentaneo 0-2. All’ultimo minuto del primo tempo Di Clemente trova un varco sulla destra e prova a ridurre lo svantaggio con un tiro millimetrico, ma il portiere ospite devia con un braccio e salva il risultato.
Nel secondo tempo ci si attende un inizio sprint dei Red Devils, che però non si avvera. Il Delfino non si scompone e continua a giocare con gli stessi ritmi del primo tempo. Al 3^ minuto Berardi prova la conclusione ma il portiere ospite respinge come può, sulla sua ribattuta i Red Devils provano due volte il tiro ma la palla sbatte sempre sulla difesa. Il Delfino agisce ormai prevalentemente di rimessa, e la scarsa vena creativa dei Red Devils di oggi rende vita facile agli ospiti che si rendono pericolosi quasi ad ogni affondo. Ne sa qualcosa Di Clemente che disinneca due tiri consecutivi del Delfino nei pressi della linea di porta, segno che la difesa teatina scricchiola più del previsto. Al 6^ minuto Di Cicco si butta a testa bassa sulla fascia destra, salta due avversari ed attira tutti gli ospiti su di sé, a quel punto serve un pallone d’oro a Ferrara che nel frattempo arriva in velocità sul lato opposto, gol e svantaggio dimezzato (1-2). I Red Devils si scuotono ed iniziano a costruire azioni con maggiore determinazione: all’8^ minuto Di Cicco sfonda sulla fascia sinistra e crossa in mezzo, Di Marzio mira al palo opposto ma la palla termina di poco fuori. Due minuti dopo Di Cicco trova un altro varco e passa a Ferrara, che dal versante sinistro manda la palla di poco out sulla traversa. Quando sembra che la rete dei Red Devils sia ormai nell’aria arriva la beffa: i teatini perdono palla nella metà campo ospite, il Delfino non si lascia scappare l’occasione e con un contropiede fulmineo si riporta a +2 (1-3). I Red Devils accusano il colpo e perdono lucidità affidandosi principalmente alle iniziative dei singoli, mentre gli ospiti ormai si dedicano al contenimento pur non disdegnando l’allungo con azioni semplici e rapide. Al 18^ Di Cicco con le spalle alla porta riceve palla su lancio lungo, controlla di petto e tira al volo in girata, il portiere si salva come può. Dopo qualche secondo Di Clemente in fuga solitaria tira a botta sicura ma stavolta é il palo a dire di no alla compagine teatina. Al 19^ Desiderio salta l’uomo e calcia al volo, la palla termina però fuori di poco. Al 21^ i Red Devils provano la carta del portiere di movimento, ma alla prima azione il Delfino ruba palla a centro campo e tira in porta realizzando la quarta rete. Al 22^ minuto Colonna salta due avversari e si ritrova dinanzi alla porta ospite, tiro deciso e palla che si stampa sul palo. Al 26^ minuto Di Marzio ci riprova in velocità dalla sinistra ma la sua conclusione termina fuori di poco sul lato opposto. Al 27^ Forti fornisce un prezioso assist all’accorrente Di Marzio, ma anche stavolta é il palo a dire di no ai teatini. Ci riprova anche Desiderio un minuto più tardi, il suo tiro si spegne però fuori di poco. Il Delfino fa gli straordinari in difesa, ma negli ultimi istanti del match riesce nuovamente a sfruttare al meglio una palla recuperata nella propria metà campo, con conseguente tiro dalla distanza che porta il risultato sul 1-5. C’é ancora tempo per assistere ad un tiro libero calciato da Di Marzio e poco dopo ad un tiro ravvicinatissimo di Ferrara, ma il portiere ospite si fa trovare pronto fino alla fine.
Prestazione opaca per i Red Devils, che rappresenta un passo indietro rispetto a quanto fatto vedere di buono la scorsa settimana. Pur dimostrando di voler recuperare lo svantaggio e tenendo conto del numero di pali colpiti, nella gara odierna i diavoli rossi hanno dato l’impressione di non riuscire a mantenere la lucidità necessaria per gestire l’incontro nei momenti chiave del match, subendo le reti degli avversari sistematicamente durante i blackout. Il risultato di oggi ovviamente non pregiudica quanto di buono fatto intravedere nelle precedenti gare, ma bisogna necessariamente tenerne conto per evitare di ripetere gli stessi errori nel corso della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi