Calcio a 5, serie D: urlo Lions, è tuo il derby di Bucchianico - Sport Chieti
Sport Chieti

Calcio a 5, serie D: urlo Lions, è tuo il derby di Bucchianico

Vincere il campionato è il massimo per una squadra, ma vincere un derby è una sensazione speciale. Una gioia trattenuta troppe volte che esplode in un urlo liberatorio al triplice fischio. Vittorio Cascarano, Danilo Valloscuro, Stefano De Rosa, Francesco Guida, Francesco Franchino, Alfio Cirenei, Riccardo Sulpizio, Giuseppe Cafaro, Luigi Pasquantonio, Diego Marrazza, Marco De Luca e Mister Stefano Grossi. Questi i convocati per il gran giorno e si alza un “olè” alla lettura del nome, senza dimenticare il resto della rosa e dello staff al completo presente sugli spalti a dare man forte al gruppo. Grazie a loro e grazie alla magica prestazione di questi uomini, in un contesto in cui la tensione alle stelle la fa da padrona, che i Lions festeggiano la vittoria in questa sfida.

Partita che prende avvio con il tentativo di De Sanctis al 2’. Dopo 2 minuti ci provano prima Guida da una parte poi De Fabris dall’altra, su capovolgimento di fronte. Al 7’ capitan De Rosa supera tre avversari, ma solo di fronte al portiere non trova il tempo per insaccare. Doogle al tiro al 8’ con D’Onofrio che prova dalla distanza. A lato. Al 12’ Lions vicini al gol prima con Cafaro su punizione e poi con Valloscuro su corner. I Doogle non stanno a guardare e provano con Milozzi ribattuto da Cascarano. I Lions ci credono di più e sembrano più tonici in campo. Così arriva il gol di Guida al 20’ che infila di potenza con un tiro dalla destra. Vantaggio che dura un solo minuto quando, su contropiede dopo il tentativo di Cafaro, i Doogle si trovano in due davanti all’incolpevole Cascarano. Assist sotto porta e De Sanctis insacca. Lions ancora avanti con le bombe di Franchino che prova un paio di volte intorno al 22’. Ma il guizzo lo trova Riccardo Sulpizio al 26’ per il momentaneo 2 a 1. Negli ultimi minuti del primo tempo prevale però un maggiore cinismo Doogle che trovano il pareggio con De Sanctis al 30’. Il pivot doogle insacca spalle alla porta con un colpo di tacco che passa sotto le gambe di due difensori. Nulla da fare per Cascarano che non vede neanche partire la palla. Si va al riposo sul 2 a 2.

Secondo tempo con i Lions sempre in avanti, ma attenti anche in fase di chiusura. Subito Sulpizio al primo minuto: tiro a lato. Al 5’ arriva la doppietta di Francesco Guida. Gol per lui e ammonizione per proteste per il portiere avversario D’Onofrio. Passano due minuti e arriva ancora il pareggio con un nuovo numero del solito De Sanctis che devia di spalla una punizione del capitano D’Onofrio. I leoni non ci stanno, il pareggio non basta. E allora ancora con Valloscuro dalla distanza e con Guida che viene deviato in angolo. Al 19’ arriva il gol vittoria di Giuseppe Cafaro. I Doogle si buttano in avanti con il portiere in movimento, ma questa volta i Lions sanno difendersi e non si lasciano sorprendere dall’uomo in più. Si soffre, ma c’è il tempo anche per un altro tentativo di Cafaro al 28’. Tre minuti di recupero, i più lunghi della stagione, ma finalmente l’arbitro porta il fischietto alla bocca per quei tre trilli che aprono la grande festa Lions.

Non mancano i comprensibili momenti di tensione tra i giocatori e tra il pubblico, tutti risolti con una stretta di mano.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.