martedì, Febbraio 6

Giro d’Italia: Ulissi fa il bis ad Asolo, Ciccone tra recupero e nuove emozioni

Diego Ulissi conquista l’undicesima tappa del Giro, da Modena ad Asolo (227 km), cogliendo il secondo successo personale nell’edizione numero novantanove della corsa rosa. A 3 km dal traguardo il livornese della Lampre-Merida, sulla rampa che porta ad Asolo, piazza una rasoiata che lo riporta sui due fuggitivi Amador e la maglia rosa Jungels, per poi batterli in volata sul rettilineo finale, con Amador secondo e Jungels terzo, che conserva il primato nella generale. I migliori, regolati da Nizzolo, arrivano a 13’’. Nella giornata odierna da segnalare il ritiro dell’ex maglia rosa Dumoulin ed una caduta ai -29 km dal traguardo che ha coinvolto una trentina di corridori tra i quali Pozzovivo e molti uomini dell’Astana ma non Vincenzo Nibali.
LA TAPPA DI CICCONE – Dopo la grande vittoria di ieri, tappa di recupero per Giulio Ciccone che arriva attardato dal vincitore Diego Ulissi. Per lo scalatore teatino l’emozione è continuata anche oggi, visto che ad attenderlo al villaggio di partenza c’era la fidanzata Anna e soprattutto tanti tifosi che da ieri hanno imparato a conoscerlo. “Incredibile, ancora non ci credo. Oggi lungo tutto il percorso ho sentito il mio nome, tutti che mi incitavano. E poi è stato bellissimo ricevere i complimenti di tutti i campioni presenti in gruppo. Forse mi sono emozionato di più oggi”. Quando gli chiediamo se per il proseguo del Giro sta facendo un pensierino alla maglia azzurra degli scalatori, non si sbilancia: “Non è nei programmi, ma se dovesse ripetersi una fuga perché non provarci”. 
ARRIVO – 1. Diego ULISSI (Lampre-Merida); 2. Amador (C.Rica); 3. Jungels (Lus); 4. Nizzolo a 13”; 5. Colbrelli.
CLASSIFICA GENERALE – 1 Bob JUNGELS (Lus – Etixx-Quick Step); 2. Amador (C.Rica) a 24”: 3. Valverde (Spa) a 1’07”; 4. Kruijswijk (Ola); 5. Nibali a 1’09”.