domenica, Febbraio 4

Giro d’Italia -3 alla partenza, Ciccone unico abruzzese in corsa

Sono solo tre i giorni che mancano alla partenza del Giro d’Italia (6-29 maggio), un’edizione, la numero 99 della corsa rosa, che darà il primo colpo di pedale da Apeldoorn nei Paesi Bassi per la crono individuale inaugurale di 9,8 km. Saranno tre le tappe “olandesi” delle 21 complessive, con 198 atleti in gara. Il favorito per la vittoria finale è Vincenzo Nibali che torna al Giro dopo due anni. Il fuoriclasse dell’Astana dovrà vedersela su tutti con gli spagnoli Mikel Landa ed Alejandro Valverde, con le possibili insidie portate dal polacco Rafal Majka, dai colombiani Johan Chaves Rigoberto Uran, dall’olandese Tom Dumoulin e dal nostro Domenico Pozzovivo.

A rappresentare l’Abruzzo in corsa, il team della Nippo-Vini Fantini con Damiano Cunego e dall’unico atleta abruzzese in gara, Giulio Ciccone, scalatore teatino della Bardiani CSF. La carovana del Giro toccherà la nostra regione nella sesta tappa, la prima con arrivo in salita, quando i corridori da Ponte, arriveranno a Roccaraso-Aremogna dopo 157 km e nella settima tappa con la partenza da Sulmona. Proprio la tappa da Ponte a Roccaraso è stata provata nei giorni scorsi da Ciccone che ci dice: “E’ dura, molto dura”. Lo scalatore della Bardiani si è detto pronto ed emozionato per la sua prima volta nella corsa rosa: “Dopo il Giro del Trentino ho fatto una cura di antibiotici e mi sto riprendendo. Sono un po’ teso ma allo stesso tempo non vedo l’ora di iniziare. 

Giulio Ciccone sarà poi protagonista di una collaborazione con Sport Chieti per tutto l’arco del Giro, visto che ogni giorno ci racconterà la tappa: un vero e proprio diario di corsa, con un riassunto della giornata.