giovedì, Maggio 9

C5: Il Cus Chieti espugna L’Aquila. Un gol a testa dei fratelli Di Muzio decide il match contro una coriacea Area L’Aquila Futsal

Sofferta vittoria del Cus Chieti in casa di una coriacea Area L’Aquila Futsal che vende cara la pelle e mette in forte difficoltà i neroverdi, soprattutto nella prima frazione di gioco.

Primo tempo che vede i teatini poco brillanti nelle trame di gioco:  soffrono la fisicità degli avversari, rare le occasioni da rete, solo un paio di conclusioni di Di Muzio Luca che terminano fuori di poco.

Gli aquilani, dal canto loro, con un buon possesso palla, si presentano diverse volte dalle parti del portiere D’Onofrio, bravo in più di un’occasione a “togliere le castagne dal fuoco”.

Nella ripresa i neroverdi entrano in campo con un atteggiamento diverso ed una maggiore aggressività in fase difensiva.

Proprio su una situazione di pressione alta, Di Muzio Luca ruba il pallone  con caparbietà dai piedi di un avversario e trafigge l’estremo difensore di casa con una rasoiata in diagonale: 1-0 per il Cus.

Il vantaggio sembra sbloccare psicologicamente i neroverdi che, sfruttando anche gli spazi più ampi, iniziano ad imbastire azioni pericolose a ripetizione e sfiorano il raddoppio due volte con Di Muzio Luca ed una con Di Girolamo.

A pochi minuti dalla fine, mister Di Muzio Fabiano prima si invola solo verso la porta ospite e viene fermato irregolarmente da un difensore (soltanto ammonito nell’occasione) e subito dopo inizia e va a concludere una fulminea ripartenza, finalizzando un assist al bacio del sempre positivo Di Girolamo: è il gol che taglia le gambe agli aquilani.