Sab. Set 12th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Virtus Lanciano – Pro Vercelli, parola ai due tecnici

3 min read

Lanciano. Dopo l’importante successo della Virtus Lanciano sulla Pro Vercelli, i due tecnici, Roberto D’Aversa e Claudio Foscarini, hanno analizzato l’incontro.

Roberto D’Aversa (allenatore Virtus Lanciano): “La partita era importante perché siamo arrivati a 3 punti dalla Pro Vercelli e questo ci gioverebbe per gli scontri diretti nel caso dovessimo arrivare a pari punti. Era importante perché è una diretta concorrente, sapendo anche che la Salernitana ha perso con l’Avellino e guadagniamo un’altra posizione. In questo periodo abbiamo attraversato un momento brutto nel senso nel senso che sembrava tutto finito, che non si potesse fare più calcio e che il destino della Virtus Lanciano già fosse segnato. Quello che ho chiesto ai ragazzi è di continuare a fare quello che hanno fatto nel girone di andata, abbiamo portato a casa 4 punti in 3 partite, gli ho chiesto di continuare il cammino. La cosa più importante è che abbiamo portato a casa dei punti e che abbiamo interpretato la partita in maniera adeguata. Nonostante tutte le difficoltà penso che i ragazzi oggi siano stati tutti bravi, anche se loro sono rimasti in dieci non è stato facile perché sono stati tutti dietro la linea della palla. È chiaro che il 3-5-2 non è un modulo spettacolare e che non si vedono le giocate del 4-3-3, ma alla fine la cosa importante era portare a casa i 3 punti. Vitale? L’ho cambiato perché non ce la faceva più. È un giocatore bravo tecnicamente, ha un buon passo, per gli attaccanti credo che sia molto utile, ha dei piedi molto buoni e dà profondità. Sono contento anche per Di Francesco perché nelle prime partite di campionato è stato uno di quelli che è stato soggetto a più critiche, è chiaro che ora ha trovato una soluzione di modulo alle sue caratteristiche. Credo che questa vittoria sia importante, dobbiamo pensare ad una partita alla volta e a mettere il massimo impegno e la massima determinazione. Tante volte si pensa di far punti in partite più semplici e questo non avviene ed altre volte arrivano risultati contro squadre impensabili, quindi non bisogna fare alcun calcolo e si deve pensare solo a portare a casa il risultato a prescindere dall’avversario. Oggi la problematica è stata quella del giro palla. Occorre qualcuno a centrocampo, c’è bisogno di qualcosa, la società sta lavorando per questo, noi dobbiamo pensare solo al campo. Un ringraziamento a quelli che sono rimasti rifiutando offerte importanti”.

Claudio Foscarini (allenatore Pro Vercelli): “Sono un po’ deluso dalla squadra perché eravamo venuti qua con tante intenzioni, è da rivedere l’atteggiamento soprattutto fuori casa, abbiamo affrontato una squadra che potevamo mettere in difficoltà soprattutto nel primo tempo e non ci abbiamo neanche provato tanto. Nel secondo tempo siamo rimasti anche in inferiorità numerica e vorrei rivedere alcuni episodi. Non voglio giustificare niente, ma poi è diventato tutto più difficile, soprattutto a livello mentale. Siamo venuti qui ad affrontare una squadra con dei problemi e non abbiamo approfittato. Non abbiamo avuto l’atteggiamento giusto di una squadra che si vuole salvare e questa è stata la delusione più grande, ma purtroppo abbiamo preso gol a 5’ dalla fine e questo dispiace ancora di più. Una squadra che si vuole salvare deve mettere qualcosa in più in campo e quando trova una squadra che ha qualche difficoltà ne deve approfittare, questo fa parte del gioco e del calcio, siamo stati troppo molli. Nell’episodio dell’espulsione ho visto una severità esagerata, l’arbitro deve applicare il regolamento, l’episodio è stato poi determinante ai fini del risultato finale. Nel primo tempo si è visto una squadra che giocava e che non voleva fare male, non mi ha dato la sensazione di essere una squadra cattiva e che vuole essere pericolosa per fare male e questo non è l’atteggiamento giusto. Il Lanciano non ha rubato niente ma il risultato di parità credo che avrebbe rispettato meglio l’atteggiamento di due squadre che non hanno fatto gran che”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi