Dom. Mar 29th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Virtus Lanciano – Avellino 1-2, parola ai due tecnici

2 min read

Lanciano. Dopo la sconfitta interna della Virtus Lanciano sull’Avellino, di due tecnici, Primo Maragliulo ed Attiglio Tesser, hanno analizzato l’incontro.

Primo Maragliulo (allenatore Virtus Lanciano): “Per me è molto difficile perché da una parte non posso fare altro che fare un plauso ai ragazzi perché nonostante la grande difficoltà di giocare in dieci dall’11’ del primo tempo hanno sempre dato tutto quello che avevano dentro e se alla fine avessimo pareggiato credo che non avremmo rubato nulla. Ho un grandissimo rammarico che è quello di aver giocato una partita del genere e che prevedevo un tutt’altra maniera, perdere in questa maniera è un veramente un peccato. Non avevamo grandi margini, non potevamo sbagliare e purtroppo è successo proprio in questa partita perché sicuramente abbiamo sbagliato sull’azione del rigore e questa situazione ha condizionato tutta la gara. Sono rammaricato perché i ragazzi non hanno mollato niente, sono stati in partita fino alla fine, in dieci contro undici non è facile per nessuno, ed abbiamo cercato il gol del pareggio, non è facile per me raccontare questa partita. Non mi fermo a guardare l’errore dell’arbitro perché non sarebbe giusto, devo guardare la partita a livello tattico e tecnico al di la delle situazioni arbitrali, quello che mi dispiace è che la squadra aveva iniziato molto bene e l’Avellino ha fatto gol nella prima situazione in cui ha superato la metà campo su un grave errore nostro, queste sono le cose che devo considerare. Credo che il Lanciano anche in dieci contro undici abbia fatto una grande partita cercando di pareggiarla fino all’ultimo secondo. In dieci contro undici non era facile trovare gli spazi ed essere propositivi, ma posso dire che va bene così perché abbiamo perso in una situazione difficile, quindi devo lodare i ragazzi perché in questa situazione non potevano fare molto di più”.
Attilio Tesser (allenatore Avellino): “Abbiamo provato a vincerla, lo dimostra l’assetto offensivo, due attaccanti e un trequartista, siamo venuti a giocare contro una squadra che nel girone di ritorno è stata in media play off, ha espresso un ottimo calcio. Fa parte della sua mentalità, del modo in cui è costruita, quella di produrre gioco come principio. Quindi siamo venuti a giocarcela, ci è andata bene, con merito penso, abbiamo sofferto un po’ più del dovuto però siamo stati bravi a chiuderla nel primo tempo prima che ci fosse il loro ritorno. Nel secondo tempo invece c’è stata una grande reazione loro ed una mancata capacità nostra di chiudere definitivamente la partita. Mi aspettavo quella reazione del Lanciano in dieci, lo dicono i numeri, è una mentalità, un gioco che Maragliulo ha dato a questa squadra e gioca interpretando al meglio tutto questo, devo fare i complimenti al Lanciano che sta facendo delle cose straordinarie. Forse c’è un po’ di amarezza per quello che sta facendo sul campo che non rispecchia i punti in classifica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi