Pallavolo Teatina, un derby che vale un campionato - Sport Chieti
Sport Chieti

Pallavolo Teatina, un derby che vale un campionato

Scontro fra capoliste a Orsogna (fischio d’inizio domani, ore 18). Giorgio Nibbio: “Contento di giocare finalmente una partita di cui sento parlare da mesi. Affrontiamo un avversario più esperto e più abituato di noi a certe sfide. Servirà una grande Teatina”.

Chieti, 05/04/2019 – A quattro giornate dal termine del campionato arriva il derby che, con ogni probabilità, sancirà la vincitrice del girone G del campionato di serie B2. Due abruzzesi capoliste, a quota 61 punti, che si sono rincorse per tutta la stagione, perdendo qualche punticino qua e là ma tenendosi sempre d’occhio l’un l’altra, e nessuna delle due contendenti ha mai avuto, nel corso della stagione, più di 2 punti di vantaggio sull’altra. All’andata la Virtus Orsogna giocò una grande partita a Chieti, vincendo 3-0 e con pieno merito, ma un girone dopo molte cose sono cambiate. La CO.GE.D. Pallavolo Teatina è reduce da due vittorie sofferte ma fondamentali, contro Ladispoli e Casal de’ Pazzi, e ora è pronta a giocarsi il derby sotto la guida di un allenatore, Giorgio Nibbio, arrivato proprio un girone fa, dopo la debacle della gara d’andata:

Sono contento di giocare finalmente una partita di cui sento parlare da mesi, da quando sono arrivato a Chieti. Da non abruzzese, dico innanzitutto che deve essere un vanto per la regione avere due squadre capoliste di un girone, entrambe a 61 punti, che è un’enormità guardando anche le classifiche degli altri gironi. Affronteremo una squadra che ha tanti punti di forza: una palleggiatrice di grande talento, laterali molto forti e complete, ma anche le centrali vengono spesso chiamate in causa e sono molto temibili. Nella gara d’andata fecero una grande partita, sono una squadra compatta e, soprattutto, più esperta della nostra, più abituata a giocare certe partite. Noi ci siamo allenati con tanta qualità in settimana, abbiamo ovviamente preparato la gara e anche se ben difficilmente potremo essere al completo (perché Simona Galiero non ha giocato neanche sabato scorso e continua a fare lavoro differenziato), so che daremo tutto. Giochiamo in un palazzetto nel quale, da quel che mi hanno detto, la Teatina non ha mai vinto nella sua storia: anche questa sarà una sfida, ma siamo pronti ad affrontarla. Servirà una grande Teatina”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.