Mer. Ott 16th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Teate Scherma: doppio podio all’Interregionale Under14!

3 min read

Per tutta la giornata di ieri, il PalaScherma di Ancona ha ospitato la Terza Prova Interregionale GPG, che ha visto sfidarsi gli atleti sotto i 14 anni appartenenti a tre regioni: Marche, Umbria e Abruzzo. Le specialità disputate per prime sono state la Sciabola e la Spada e, proprio in quest’ultima, la Teate Scherma Chieti è stata presente, con una selezione di quattro atleti. I rappresentanti “Verde Teate” sono stati, in questa occasione, Riccardo Cilli, Chiara Cotugno, Giuseppe D’Ambrosi e Silvia Falzani, rispettivamente nelle categorie Ragazzi-Allievi, Ragazze-Allieve, Giovanissimi e Bambine.

La competizione svoltasi ad Ancona rappresenta la tappa conclusiva delle prove di qualificazione Interregionale per quanto riguarda il circuito italiano Under 14; le prime due prove si erano svolte ad Ottobre ad Ariccia e a Febbraio a Pescara. Gli atleti coinvolti, quindi, concluderanno la propria stagione agonistica a Riccione, durante il Gran Premio Giovanissimi, evento finale, ospitato nel PlayHall,  che durerà la bellezza di sette giorni.

L’Onda Verde della Teate Scherma ha disputato, ad Ancona, un’ottima gara, regalando grandi soddisfazioni nel femminile dove entrambe le atlete presenti sono salite sul podio. La prima a tirare è stata Chiara Cotugno, nella categoria unificata Ragazze-Allieve. Pur trovandosi di fronte, a causa dell’unificazione delle categorie, avversarie più grandi ed esperte, l’atleta Teate Scherma ha condotto una gara in crescendo: un girone superato in scioltezza le ha permesso, con tre vittorie, di accedere alla fase ad eliminazione diretta partendo dalla decima posizione e saltando, così, la prima diretta. La vittoria nella diretta successiva, grazie ad un assalto condotto con lucidità e strategia, le ha consentito di guadagnarsi l’accesso nelle 8 ed assicurarsi, di conseguenza, una medaglia. Purtroppo, l’assalto di accesso alla semifinale non le è stato favorevole: sconfitta per il punteggio di 15-13, ha dovuto accontentarsi del settimo piazzamento.

A salire poi in pedana per difendere i colori della Teate Scherma è stata Silvia Falzani nella categoria Bambine, la prima categoria agonistica in assoluto. Nonostante la giovanissima età, anche la piccola atleta è stata decisamente all’altezza della situazione, conducendo un girone molto positivo che le ha consentito, con tre vittorie, di classificarsi quarta al termine della fase di qualificazione. Il buon piazzamento ottenuto al termine del girone, le ha permesso di misurarsi direttamente nella fase dei quarti di finale: dopo un assalto condotto con freddezza degna di un’atleta d’eseperienza, la vittoria per 10-7 le ha aperto le porte della semifinale. Qui, la giovane schermidrice ha pagato l’emotività e la fatica e non è riuscita ad aggiudicarsi l’accesso alla finale. La gara condotta le ha permesso, comunque, di salire sul podio, avendo conquistato il terzo posto. Il risultato è fondamentale per un’atleta alla vigilia della sua carriera agonistica e ha riempito di soddisfazione dirigenti e Maestri della società teatina.

Le categorie maschili non hanno regalato, purtroppo, medaglie ma non sono state avare di emozioni e soddisfazioni. Il primo atleta a tirare è stato Riccardo Cilli, nella categoria unificata Ragazzi-Allievi. Impegnato nella gara più difficile della giornata, Riccardo ha saputo comunque mantenere il sangue freddo e condurre la sua gara con prontezza e mestiere. Ha pagato, tuttavia, l’inesperienza dovuta alla carriera ancora breve (si trattava, infatti, della sua seconda gara) durante la prima diretta, dove ha incontrato un avversario decisamente più esperto. La sua avventura si è fermata al ventunesimo posto, ma va considerato sicuramente in positivo per via dell’enorme crescita personale e tecnica dimostrata dal giovane atleta.

L’ultimo a scendere in pedana è stato Giuseppe D’Ambrosi nella categoria Giovanissimi. Anche lui alle prese con la seconda prova in carriera, ha condotto un girone discreto ma penalizzato, tuttavia, da una certa dose di emotività, naturale durante le prime competizioni ma che ha influito non poco sul rendimento del giovane spadista. La sua corsa si è fermata ad un passo dal podio: proprio a causa dell’agitazione e della maggiore esperienza dell’avversario, ha mancato l’accesso ai quarti di finale, sconfitto con il punteggio di 10-8. Resta la soddisfazione di  un nono posto e la certezza di aver condotto, soprattutto durante l’ultimo assalto, un’ottima e sempre più lucida prova.

I quattro rappresentanti GPG della Teate Scherma torneranno subito ad allenarsi: la prova finale del circuito avrà inizio, infatti, a partire dal 30 Aprile e, sicuramente, i quattro piccoli moschettieri si presenteranno a Riccione con l’obiettivo di guadagnare una medaglia.

100_2549

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi