Lun. Lug 6th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Poker aquilotto a un Chieti spaesato e senza identità

3 min read

Un passo falso nero verde nel Campionato Nazionale di Serie B di Calcio Femminile. Un 4-0 difficile da digerire per le teatine che domenica 8 Dicembre stentano ad entrare in partita per tutti 90’ minuti contro la Lazio, una formazione sicuramente determinata e vogliosa di rivendicare l’eliminazione dalla Coppa Italia subita contro le abruzzesi. Le cose si mettono subito male per la formazione di Mister di Camillo che passa in svantaggio al 3’: punizione che scavalca la difesa e Berarducci è pronta con un tiro di potenza in diagonale che batte Nardulli. Il match diventa  nervoso, Cianci più che pensare al pallone si focalizza sulle gambe di Cocchini che reagisce e al 19’ è cartellino giallo per entrambe. Passa qualche minuto e le teatine si fanno trovare scoperte sulla sinistra, parte un traversone velenoso respinto in un primo momento da Di Camillo Giada di testa, la sfera esce dall’area e cade sui piedi di Berarducci che indisturbata calcia e sigla la sua doppietta personale. Palla al centro e Lazio ancora in attacco. Quindici minuti di blackout che le neroverdi pagano carissimo. Il 3-0 arriva su un’azione fotocopia del secondo gol dove questa volta è Coletta a colpire tutta sola la sfera di testa in area e a superare ancora una volta l’estremo difensore del Chieti.

Sterili e quasi inesistenti i tentativi di attacco delle padroni di casa che sono lente e poco compatte nelle manovre di gioco.

Sul 3-0 le squadre rientrano negli spogliatoi per riossigenarsi. Mister Di Camillo prova a motivare le sue ragazze, che per 45’ sono state totalmente anonime, prive di spirito agonistico, forse spaventate da una formazione laziale che in campo si è fatta forte solo di cattiveria calcistica e spavalderia.

Nel secondo tempo la musica non cambia. La Lazio parte subito forte e al 53’ è  4-0. Savini calcia una punizione respinta da Nardulli, e Tagliaferri è pronta ad annientare definitivamente le speranze abruzzesi di un eventuale recupero. Le neroverdi provano a tirar fuori l’orgoglio. Giulia Di Camillo e Stivaletta ci provano dalla distanza. Ma da segnalare c’è solo la miriade di cartellini. Giallo per Coletta, Castiello, Pezzotti, Cianci e Curcuruto (Lazio), rosso (doppia ammonizione) per Santoro al 71’.

Termina 4-0 una partita che lascia le laziali al secondo posto con 21 punti e le teatine al quinto posto in classifica con 13 lunghezze.

Attesissimo il match di domenica contro il Salento Woman Soccer a Lecce. Scontro che servirà a far tirar fuori gli artigli alle abruzzesi per tenersi in una buona posizione in classifica.

Formazione:

Chieti Calcio Femminile: Nardulli, Di Camillo Giada, Benedetti, De Luca, Tontodonati (45’ Mancini), D’Alberto (33’ Palmieri), Gangemi, Stivaletta, Battaglia, Di Camillo Giulia, Cocchini (72’ Vernarelli).  A disp. Busacchio, Santirocco, Di Marco, Nozzi. Allenatore: Di Camillo Lello

Risultati 9’giornata: Chieti Lazio 0-4, Ludos Domina Neapolis 4-1, Pink Sport Time Caira 2-1, Tufara Unita Fiano Romano 1-3, Real Marsico Acese 1-3, Roma Salento Women Soccer 2-2.

Classifica aggiornata alla 9’ giornata: Pink Sport Time 24, Acese  21, Lazio 21, Roma 17, Chieti 13, Real Marsico 12, Caira 10, Ludos 10, Salento Women Soccer 10, Fiano Romano 8, Domina Neapolis 7, Tufara Unita 0 

Ufficio Stampa Femminile Chieti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi