Mar. Ago 20th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Una piccola Proger Chieti annichilita a Bologna dalla Virtus

3 min read

Virtus Bologna vs Proger Chieti

Le Furie, dopo il brutto ko interno rimediato contro la Scaligera Verona Basket, andranno a far visita alla capolista Virtus Segafredo Bologna. La compagine emiliana realizza 81,9 punti ad incontro, tirando con il 52% da 2, il 36% da 3 e il 73% a cronometro fermo, dispensando anche assist 15,8 assist e raccogliendo 35,8 (di cui 11,1 offensivi) rimbalzi a gara, per un totale di 91,9 di valutazione. Il blasonato team di coach Ramagli è composto da un’esplosiva amalgama di talentuosi prodotti del proprio settore giovanile, giocatori esperti, che in passato hanno vestito canotte di team della massima serie e un duo di stranieri da stropicciarsi gli occhi. E’ proprio uno degli stranieri, Kenny Lawson, il top scorer del team emiliano. Il forte centro ex Recanati infatti, abile sia sotto le plance che letale nell’uso del pick’n pop, sigla 19,4 punti ad incontro, realizzando con il 62% da 2, il 46% da 3 e il 74% a cronometro fermo. Il miglior assistman delle “V” nere è invece l’italiano Guido Rosselli, con 4,4 assistenze ad allacciata di scarpe. Lo starting ve bolognese è composto dalle sapienti mani del giovane Marco Spissu in cabina di regia (11,8 ppg), dalla guardia nigeriana, vista in estate ai giochi olimpici di Rio con la casacca della propria nazionale Micheal Umeh, dalla già citata ala piccola ex Torino Guido Rosselli, mattatore nel supplementare del match di andata contro i teatini (11,4 ppg), dall’ala grande Klaudio Ndoja, ex Verona e Mantova rientrante dopo una lunga degenza e dal superlativo centro Kenny Lawson. In panchina, la Virtus può vantare giovani promesse del calibro di Alessandro Pajola, Lorenzo Penna (play) e Tommaso Oxilia (guardia/ala) che, insieme ai veterani Gabriele Spizzichini (play guardia ex Scafati), Andrea Michelori, ala/centro che sicuramente non necessita di presentazioni e proviene da un più che discreto stato di forma e Davide Bruttini, centro che ha conquistato due promozioni in A1 consecutive, con le canotte di Torino e Brescia. La formazione bolognese, prima non per caso, possiede diversi punti di forza quali l’esperienza e la solidità sotto le plance, l’inventiva dei giovani in cabina di regia, un centro tuttofare quale Lawson e la classe di Umeh, giocatore abituato a calcare i palcoscenici che contano. Le Furie, per riuscire nell’impresa di tornare in terra d’Abruzzo con il bottino pieno, dovranno giocare una prova ai margini della perfezione, difendendo per tutti e quaranta i minuti con la giusta intensità, cercando di allargare in attacco le canotte delle V nere per provare a penetrare con maggiore facilità, cercando di girare il pallone il più velocemente possibile, in modo da far muovere l’arcigna difesa emiliana. L’impresa è delle più ardue ma i teatini vogliono e devono dimostrare alle concorrenti per la salvezza diretta (e a se stesse) di essere vive e di credere nelle proprie capacità.

Cronaca
Mortellaro Allegretti Davis Piccoli e Golden per la palla a due. Parte forte Bologna che dapprima doma una flebile resistenza della Proger ma da subito, porta il suo marchio di fabbrica: i tiri da 3 di Umeh e la maggiore fisicità a rimbalzo e che finisce il primo quarto con un roboante 35 a 19.
Secondo quarto che la Virtus prende oggettivamente sotto gamba e dove le medie scendono vertiginosamente tant’è che la squadra bolognese segna solo 14 punti e la Proger aggrappandosi ai suoi terminali offensivi Golden in primis finale del quarto 53 a 38.
Terzo quarto che continua la passerella per i talenti della Segafredo con la Proger sempre pronta a inseguire in quello che è, senza paura di essere smentiti, un incontro impari che porta al finale di quarto con le V nere in vantaggio di 20 (78-58).
Ultimo quarto da vero garbage time con soli 23 punti totali di entrambe le squadre e che porta la Virtus ad una meritata vittoria.

La Proger sarà in campo nuovamente in casa sabato sera (20:30) prima di Pasqua contro Ravenna

Proger Chieti vs Virtus Bologna 91-71
(35-19,17-19;26-20,13-13)

Proger Chieti: Golden 29, Mortellaro 9, Allegretti 4, Fallucca 3, Turel, Piccoli 8, Venucci 1, Zucca 2, Sergio 10, Clemente All Bartocci

Virtus Bologna : Spissu 8, Umeh 22, Pajola 6, Spizzichini 2, Petrovic, Ndoja 14, Rosselli 9, Michelori 5, Oxilia 5, Penna 5 ,Lawson 15, Bruttini All Ramagli

Candeloro Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi