Sport Chieti

Magic Chieti: Pantalone presidente onorario, avanti con coach Castorina

Il Magic Basket Chieti si prepara ad affrontare il prossimo campionato di Serie C Gold, con rinnovate ambizioni e con il desiderio di ripetere la fantastica stagione appena conclusa, che ha portato alla promozione. La prima novità riguarda l’impianto di gioco; infatti i Magic si trasferiranno al Pala Santa Filomena a Chieti Scalo, per ovvi motivi di spazio, dando la possibilità a quanti più tifosi, di seguire le gesta della squadra. La seconda novità riguarda l’ingresso in società di Ivan Pantalone, Amministratore Unico della Intermedix, nota azienda teatina operante da quasi trent’anni nel campo dei dispositivi medici innovativi, che ricoprirà la carica di presidente onorario.

Per quanto riguarda la guida tecnica confermatissimo coach Renato Castorina e con lui lo zoccolo duro che tanto bene ha fatto nella passata stagione, a cominciare dal capitano Vincenzo Di Falco, passando poi per Giovanni Mennilli, Andrea Italiano, Alessandro Alba, il lituano Audrius Povilaitis e Paolo Pelliccione. Al momento l’unico innesto è Emanuele Musci, ventiseienne centro-ala di 200 cm, proveniente dal Bk 1963 Francavilla Fontana, ma nei prossimi giorni sono previste novità, come spiega lo stesso Castorina: “La società ha già ufficializzato molte riconferme e posso anticipare che la squadra sarà quasi identica a quella vista in azione nel passato campionato. Abbiamo riconfermato Povilaitis e lasceremo libero al momento un posto per uno straniero, slot che eventualmente, come nello scorso campionato, potremmo occupare a stagione in corso, quando saranno più chiare e definite le esigenze tecniche del roster. Vorrei “stabilizzare” questo manipolo di ragazzi in un campionato ben più competitivo rispetto a quello di C Silver. Per “stabilizzare” intendo far crescere la convinzione, le certezze e l’esperienza necessarie per affrontare squadre di alto spessore tecnico. Quelle che andremo ad incontrare saranno tutte squadre eccellenti, che in larga parte hanno vinto campionati o sono retrocesse dalla B. Non ci saranno vasi di coccio e ogni avversaria sarà da affrontare al massimo delle proprie condizioni psicofisiche. Dovremo aumentare la fiducia in noi stessi e far crescere la nostra autostima per tenere testa a queste squadre. Se riusciremo a fare questo, daremo senso compiuto alla prossima stagione e fatto un ulteriore passo in avanti. Le squadre si costruiscono per gradi, di questo sono convinto da sempre”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.