Sport Chieti

La Teate Basket Chieti riaccende le luci sul pianeta B

Torna il grande basket a Chieti, grazie alla nascita della Teate Basket Chieti, che si presenterà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie B. Artefici del progetto il presidente Gabriele Marchesani e l’amministratore unico Massimiliano Del Conte, che lo scorso 9 luglio, hanno presentato ufficialmente alla città il nuovo progetto.
E’ lo steso Del Conte a ripercorrere le tappe della nascita di questo nuovo progetto:  “Dopo la sconfitta del 22 maggio (ndr sconfitta in Gara 4 Playout di Serie A2 contro l’Unieuro Forlì), abbiamo provato lo scorso anno a mantenere la Serie B. Nonostante il fallimento momentaneo del progetto per motivi di tempo, non mi sono scoraggiato e ho fatto, con la Società di Cesidio Di Masso, una Serie D vinta con merito. Ma questo non è bastato per placare la voglia di grande basket per cui eccoci qua! Promettere è facile, mantenere è difficile. Con Michele Paoletti abbiamo lavorato sull’acquisizione del titolo sportivo di Recanati, non appena è uscita la possibilità”. Tanti i ritorni nell’organigramma della Teate Basket, a partire dal general manager Michele Paoletti e dal coach Domenico Sorgentone, che si dice pronto per la sua nuova avventura a Chieti: “Torno dopo una Gara 3 persa amaramente contro Trieste – annuncia l’allenatore biancorosso – motivo per il quale sono qui, per chiudere un ciclo. A Chieti ho vissuto tre anni fantastici e sono sicuro che anche il futuro immediato si rivelerà entusiasmante. Firmo per ottenere il massimo possibile e questo lo si raggiunge con il lavoro quotidiano e non con le promesse. La Società mi ha chiesto di riportare Chieti in A2 e io m’impegnerò in questa direzione a media scadenza, non lasciando nulla d’intentato già da quest’anno”.
Con il ritorno di coach Sorgentone, non poteva mancare nel ruolo di preparatore atletico del fido professore Dante Falasca, mentre nel ruolo di assistant coach ci sarà Luca Cinquegrana che sarà anche il responsabile del settore giovanile. Gradito ritorno anche nel ruolo di team manager per Luca Colella, che riabbraccia la sua città dopo qualche anno d’esilio, mentre lo staff sanitario sarà diretto dal dottor Enrico Cavallucci.
Il roster ha già preso forma con il gradito ritorno dopo cinque stagioni del teatino doc Fabrizio Gialloreto e con lui di Edoardo Di Emidio, atleta congeniale per il gioco di coach Sorgentone, con il quale ha vissuto le ultime due stagioni presso la Lions Bisceglie in Serie B. Con Di Emidio, la cabina di regia è completata da Davide Meluzzi, che arrova da Tortona (A2) dove ha sollevato la Coppa Italia di categoria. Il pacchetto dei lunghi sarà formato da Gianluca Di Carmine e da Riziero Ponziani, completato dall’ala Enrico Pappalardo, mentre Valerio Staffieri, rivelazione dlel’ultima stagione, sarà un punto fermo del quintetto di coach Sorgentone. I due stranieri invece saranno la guardia di origini senegalesi Ousmane Gueye e il talento serbo Bogdan Milojevic, veri e prorpi colpi di mercato per la Teate Basket Chieti.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.