Mer. Set 16th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Impavida Ortona: ancora tre punti e primato in classifica

4 min read

L’Impavida Ortona vince nella bolgia del Palazzetto di Tricase. Porta tre punti a casa e rimane al primo posto. Miglior realizzatore del match l’opposto Peter Michalovic:” L’importante è aver preso i 3 punti”

Una giornata emozionante e da ricordare quella di oggi per tanti motivi. Il primo è la grande accoglienza della tifoseria pugliese e della società, il secondo è la vicinanza alla comunità di San Patrignano e l’ultimo (non di certo per importanza) e il ricordo di Walter Di Giovanni, giocatore indimenticabile dell’Impavida.

Passando al match in una palazzetto caldissimo e strapieno inizia questa 7a giornata di Ritorno. Coach Medico schiera Parisi al palleggio e Armenakis opposto, gli schiacciatori Shwagler e Mazza, al centro Torsello e Musardo, libero Bisanti.
Per la Sieco capitan Lanci in regia e opposto Michalovic, Cisolla/De Paola schiacciatori, la coppia Simoni/Moretti i centrali e il libero Cortina.

La gara inizia nettamente a favore della squadra ortonese (0-4), ma il muro di Torsello su Michalovic segna lo scatto d’orgoglio casalingo. (7-9) Al time out tecnico Ortona avanti 10-12 grazie al solito trascinatore slovacco. Sul 14-15 cartellino giallo per De Paola a causa di proteste. Alessano è sempre lì…ad un passo. Spinti dal pubblico di casa Mazza e compagni segnano il sorpasso e con il 19-17 coach Lanci ferma il gioco. Fischia in anticipo il primo arbitro, con una palla viva e ancora in gioco e i locali si ritrovano +2 (20-18). Altro fischio dubbio ma poco importa perché la Sieco, con l’ace di Cisolla, torna avanti 21-23. Sul 22-23 doppio cambio con Bolla e Nicolazzo in campo. L’Impavida vince il primo 23-25.

E’ di nuovo il muro di Musardo su Cisolla a dettare il 6-6 in una vera e propria bolgia. Mazza sale in cattedra e i leccesi avanti (9-7) ma il muro di Moretti sull’americano Shwagler ristabilisce la parità sul 9-9. Michalovic viene murato vivo da Shwagler e 15-13 in quel di Tricase. Cambio per Ortona con Di Meo al posto di De Paola. ( 17-13) Ortona caccia fuori qualcosa ed è di nuovo lì a -2 lunghezze. (20-18) Cartellino rosso sul 23-19 alla panchina abruzzese. Anche sul 24-19 Ortona non molla e costringe, dopo aver annullato due palle set, coach Medico a chiamare time out. Alessano vince 25-21 con l’esplosione del pubblico di casa.

Terzo set al via con l’Impavida avanti (formazioni di partenza in campo) 2-5, ma con un Aurispa stasera in grande spolvero. Cartellino giallo ora anche per la panchina locale ma Shwagler non ci sta. (7-9) Ora è Ortona ha calare e a giocare con intelligenza e calma, portandosi sul +7. (9-16) Cresce Cisolla e il distacco aumenta sul 13-20. La panchina salentina cambia le carte in tavola per far respirare chi fino ad ora ha disputato una gran partita. Finisce 19-25 a favore di una Sieco che nonostante tutto non è ancora perfetta.

Moretti sentenza a muro punisce Armenakis (0-2) ma questa gara non vuole smettere di dare spettacolo e si riparte con la parità. Nonostante il ritmo incalzante del pubblico di casa la Sieco sembra essere seria ora e allunga sul 5-9. Cambio in regia con Nicolazzo al posto di Parisi per spingere i suoi alla reazione, ma al time out 7-12 per gli abruzzesi. La classe di Cisolla si mette in mostra e Ortona avanti 11-18. La squadra di casa ha un cuore enorme e non vuole cedere, avvicinandosi di nuovo sino al 14-19. Armenakis uno dei migliori in campo, un lottatore come del resto tutti i suoi compagni di squadra. Simoni si conferma attento e positivo a muro, questa volta ai danni di Mazza. ( 15-21) E’ proprio il centrale ortonese a mettere giù l’ultima palla di questa gara.

La Sieco è ancora prima in classifica e domenica 1 marzo tornerà a giocare tra le mura amiche, ospitando la B-Chem Potenza Picena.

AURISPA ALESSANO – SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA 1-3
(23-25/25-21/19-25/18-25)

A fine gara il pensiero di Peter Michalovic e Michele Simoni

Michalovic: “ I primi due set eravamo molto nervosi, tanti errori e tante situazioni che di solito risolviamo in tranquillità sono risultate difficili da superare. Abbiamo vinto nonostante loro hanno giocato meglio nella prima parte della gara. Dovevamo essere più precisi in battuta e in ricezione. Comunque l’importante era prendere i 3 punti e ci siamo riusciti”.

Michele Simoni: “Bravi loro perché sempre attaccati al risultato ma nonostante tutto siamo riusciti a vincere in un campo molto difficile. Hanno dato il massimo contro di noi e noi dobbiamo essere consapevoli che questo accadrà contro tutti, perché tutti vogliono fare bene contro una squadra come la nostra”.

AURISPA ALESSANO: Muccio 2, Shwagler 11, D’Amato, Parisi 2, Musardo 9, Bolla, Torsello 9, Nicolazzo, De Giovanni, Armenakis 16, Mazza 12, Bisanti, Ancora n.e.

SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA: Simoni 10, Guidone n.e., Matricardi n.e., De Paola 9, Michalovic 22, Cortina L, Toscani L, Di Meo, Lanci 2, Cisolla 16, Moretti 7, Maiorana, Orsini n.e.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi