Mar. Set 29th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Chieti Femminile tutto cuore e agonismo perde all’Angelini contro una strepitosa Roma

5 min read

Pesante sconfitta per le neroverdi sconfitte 5-0 al cospetto dalle giallorosse guidate da un’imprendibile Vukcevic (tripletta personale).

Non bastano tanto cuore ed agonismo alla Chieti Calcio Femminile: nella prima giornata del Campionato di Serie B Girone D allo Stadio G. Angelini le ragazze di Mister Di Camillo rimediano una sconfitta dal pesante passivo contro la corazzata Roma.

Il 5-0 finale forse penalizza eccessivamente le neroverdi, ma le laziali hanno imposto la loro superiorità tecnica sin dalle prime battute di gara portando così a casa i primi tre punti della stagione.

Migliore in campo una straordinaria Vukcevic autrice di una tripletta: la montenegrina è apparsa imprendibile in ogni zona del campo, una vera arma letale dalla quale sono partite molte delle azioni più pericolose della partita.

Cominciano bene le ragazze di Mister Di Camillo: al 2′ atterrata al limite dell’area Mariani, punizione di Di Camillo Giulia rimpallata dalla barriera.

La Roma comincia a macinare gioco e Vukcevic ci prova al 10′. È l’avvisaglia del primo gol delle giallorosse che arriva puntualmente al 13′: lancio in profondità per Novelli Elisa che elude l’uscita di Nardulli e deposita la sfera in rete a porta vuota.

Al quarto d’ora Vukcevic in azione solitaria semina il panico nella difesa teatina ma tira a lato.

Due minuti più tardi doppio provvidenziale intervento di Nardulli che nega la marcatura prima a Novelli Elisa e poi a Vukcevic.

La Roma insiste ed una punizione a giro sempre di Vukcevic finisce alta di poco.

Al 22′ le neroverdi hanno un’improvvisa fiammata con Stivaletta che conclude una sua bella iniziativa tirando però troppo centralmente.

Al 25′ le ragazze di Mister Vantaggio raddoppiano: atterramento in piena area di Ceccarelli, rigore ineccepibile trasformato con freddezza da Vukcevic.

Ancora la nazionale montenegrina fugge in contropiede poco dopo, entra in area ma spara alto.

Al 35′ un’ingenuità della difesa neroverde mette Novelli Elisa in condizione di trovarsi sola davanti a Nardulli, la giocatrice opta per la soluzione più difficile con un lob che esce di pochissimo.

Al 38′ lancio in avanti ancora per Novelli Elisa che però, appena entrata in area, angola troppo la mira con la palla che sibila il palo più lontano.

Al 42′ Nardulli compie un vero e proprio miracolo sul forte tiro di Vukcevic.

Sul finire della prima frazione di gioco Di Camillo Giulia di testa manda alto sulla punizione dalla fascia di una compagna. Si va al riposo sul 2-0 per la Roma.

Le neroverdi iniziano il secondo tempo in attacco con due belle iniziative fermate dal direttore di gara per fuorigioco.

Al 6′ la Roma trova il tris: lancio di Simeone per Vukcevic che si defila sulla fascia, si accentra, salta Nardulli e deposita in rete.

Al 10′ la più grande occasione della partita per la Femminile Chieti: Di Camillo Giulia disegna una parabola perfetta su punizione, ma Casaroli risponde da campionessa togliendo la palla dal sette deviandola in angolo.

Al 18′ le giallorosse calano il poker: perfetta imbeccata di Ceccarelli per Vukcevic, Nardulli respinge ma sui piedi di Novelli Elisa che trova così la facile deviazione vincente.

Arriva l’inevitabile girandola di sostituzioni da entrambe le parti, ma la gara è ormai segnata.

Al 24′ Vukcevic griffa una prestazione maiuscola con la tripletta personale: disattenzione generale della difesa teatina e facile rete per la montenegrina a cui poi Mister Vantaggio regalerà respiro mandandola anticipatamente negli spogliatoi qualche minuto dopo.

Zullo prende il posto fra i pali di Nardulli, già infortunata.

La Roma insiste ancora al 37′: contropiede di Novelli Elisa che sfiora il palo.

Le neroverdi ci provano fino al novantesimo ed anche nei minuti di recupero cercano con forza di segnare almeno il gol della bandiera ma finisce 5-0 per la Roma, punteggio forse troppo severo visto il grande impegno messo in campo dalle teatine che ora dovranno subito rialzarsi per trovare la concentrazione giusta in vista del proibitivo impegno in quel di Napoli nella prossima giornata di campionato.

Interviste post partita:

Elisa Novelli, attaccante della Roma: “Il Chieti è migliorato molto rispetto allo scorso anno e ci ha messo molto in difficoltà, in particolare nel primo tempo, fino a che non ci siamo sbloccate con il gol. Abbiamo avuto tante occasioni da rete, ma anche loro hanno disputato una buonissima partita, noi non abbiamo sempre concluso bene a rete, il Chieti non ha mai mollato, dunque gara bella fino al novantesimo. Due gol io e tre Marija: spero sia solo l’inizio! Il nostro obiettivo è cercare sempre di vincere, mantenendo però i piedi per terra e arrivare concentrate ad ogni partita. Non ho mire particolari a livello personale, siamo in undici a giocare, l’importante è la squadra”.

Valentina Casaroli, portiere della Roma: “Ci siamo trovate in difficoltà nella fase iniziale del primo tempo e all’inizio del secondo, poi anche nel finale di gara: dobbiamo migliorare in questo, la partita è stata archiviata quasi subito, però se incontriamo squadre tecnicamente più forti non ci possiamo permettere il lusso di concedere queste fasi di disattenzione. Abbiamo disputato un bel match, il Chieti a livello fisico ed intensità ci ha fatto sudare. Il risultato è largo, ma in mezzo al campo c’è stata battaglia fino al termine. Nel secondo tempo hanno tirato in porta più loro che noi: a livello tecnico forse siamo state migliori, ma per l’intensità mostrata faccio i miei complimenti al Chieti. L’anno scorso non avevano questo agonismo, su questo campo più lungo si farà fatica a giocare. Oggi siamo state aiutate anche dal tempo, non ha piovuto, altrimenti avremmo incontrato sicuramente maggiori difficoltà. Siamo consapevoli che molti ci accreditano fra le favorite del girone, ma serve mantenere alta la concentrazione perché abbiamo visto contro la Lazio in Coppa Italia come sottovalutare l’avversario ci abbia portato poi male. Dopo una bella prestazione come questa a Chieti si deve ricominciare, la prossima partita sarà un’altra battaglia: credo che quest’anno sia un campionato più equilibrato rispetto allo scorso, ci sono tanti campi duri e dobbiamo essere sempre lucide senza regalare i dieci minuti iniziali e finali alle avversarie perché sono fondamentali”

Lello Di Camillo, allenatore della Femminile Chieti: “La mia squadra ha messo in campo agonismo ed impegno, ma l’approccio alla partita non è stato dei migliori. A livello di organizzazione non abbiamo risposto bene: avevamo preparato positivamente questo match, venivamo da qualche prestazione incoraggiante, come quella a Bari in cui le ragazze avevano risposto alla grande. Contro la Roma l’approccio è stato diverso, più timoroso il nostro atteggiamento e abbiamo concesso troppo. È stata una sconfitta pesante, probabilmente anche meritata, però se analizziamo l’andamento generale quattro gol su cinque sono stati letteralmente regalati dalla nostra difesa che forse ha pagato anche qualche errore del centrocampo. Dopo una simile sconfitta bisogna solo cercare di tirare su il morale delle ragazze: ci può stare perdere contro la Roma, una delle favorite per la vittoria finale del campionato, ma se avessimo perso con un punteggio minore sarebbe stato meglio. Abbiamo una trasferta impegnativa a Napoli da affrontare, contro una squadra retrocessa dalla Serie A che ha vinto alla grande la prima partita, dunque l’inizio che sembrava difficile si sta confermando molto in salita. Non ci aspettavamo certamente un passivo così largo, ci abbiamo messo del nostro, speriamo di reagire al meglio proprio a Napoli.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi