Sport Chieti

Chieti Basket vitttorioso contro Lanciano in gara 1 della finale

L’Asd Chieti Basket sfrutta il fattore campo portandosi avanti nella serie (66-57).

È stata una partita complessa, imbrigliata, poco fluida, nella quale le emozioni hanno prevalso sulla tecnica, la voglia sul buon gioco e l’intensità sul talento. Chieti ha giocato forse la partita più difficile della sua stagione, registrando un terzo periodo contratto e segnando in generale poco. Ma, nelle fasi topiche dello scontro, i ragazzi di coach Cinquegrana hanno dimostrato quel quid in più per ottenere il successo che ci permette di andare a Lanciano con più serenità. Se dovessimo scegliere l’MVP del pomeriggio, il premio andrebbe al meraviglioso pubblico teatino, oltre 600 tifosi pronti a sostenerci verso il sogno della Serie C! Grazie a tutti!

Gara 1 è sempre una sfida particolare nella quale le due finaliste, seppur si conoscano da una stagione intera, faticano a trovare subito le soluzioni migliori per spaccare il ritmo avversario. In sintesi possiamo raccontare così il primo periodo di gioco al PalaLeombroni con gli ospiti frentani che, salvo Dario Pasquini con i suoi 6 punti (poi uscito dalla partita per tre falli), non trovano grandi percentuali realizzative nel pitturato. Dalla parte opposta non si può certo parlare della prestazione migliore di Chieti con diversi errori al tiro, specie dalla linea dei 6,75. Tuttavia il discreto approccio di De Laurentiis a rimbalzo e, soprattutto, dalla lunetta, sommata alla coriacea grinta di Ucci permette ai nostri di chiudere in vantaggio (16-10).

Ad una fase di studio segue il tanto atteso momento dell’azione con la partita che decolla nei secondi dieci minuti. O così sembrava. I teatini prendono maggiore fiducia al tiro, costruendo tanto ma concretizzando meno di quanto avrebbero meritato. Il parquet diventa teatro di una gara sicuramente più accesa e combattuta fisicamente, elemento che gioca a vantaggio dell’Azzurra, abituata a sfruttare il proprio tonnellaggio ed i propri centimetri. Tra gli ospiti prova ad ergersi su tutti teatino Berardi con i suoi tiri e con i conquistati giri in lunetta che contribuiscono ad assottigliare lo svantaggio al termine del primo tempo dopo un fulmineo accenno di fuga di Chieti sul +9 (32-28).

Terzo periodo shock per la squadra di coach Cinquegrana che risolleva le proprie sorti solo negli ultimi due giri d’orologio, grazie ad un break di Clemente (5-0) che permette il pareggio prima dell’ultimo mini intervallo. L’Asd Chieti Basket va in totale blackout trovando pochi punti (3 nei primi 7’ di quarto) e sbagliando alcune coperture difensive contro i frentani che, seppur a rilento, mantengono il proprio ritmo, segnando quel tanto che basta per tentare il primo allungo. Ma, come detto prima, il rientro dei padroni di casa in extremis obbliga gli ospiti a rifare tutto da capo (43-43).

Lo spettacolo della finale arriva nell’ultimo quarto: Oliva e Cinalli trovano la tanto ricercata continuità al tiro dall’arco (3/3 per loro) e la squadra di coach Nervegna sembra accusare mentalmente il contraccolpo di un break teatino che spacca in due la partita. I primi segnali di cedimento negli avversari erano stati evidenti sin dai primi possessi con due banali palle perse in attacco. Nel complesso la gara si è giocata coi nervi a fior di pelle e, nel momento decisivo, la grinta dei teatini è stata ripagata. Non si poteva chiedere un inizio di serie migliore di questo, merito anche dell’Azzurra capace di offrire una delle sue prestazioni ottimali, con un Berardi ispirato (21 punti). Adesso tutto si sposta a Lanciano dove i nostri avranno il primo match point per conquistare la promozione di Serie C Silver (66-57).

Commenta coach Cinquegrana: “La partita di oggi, da parte nostra, poteva essere giocata meglio senza ombra di dubbio. L’emozione per una finale ha influito molto sulla nostra prestazione e questo, in un certo senso, era più che prevedibile. La mente è fondamentale e, quando non sei tranquillo al 100%, anche i migliori tiri faticano ad entrare. Forse il nostro errore è stato nel fatto di non aver cambiato soluzioni offensive prima, ricercando con ostinazione il tiro da tre punti che oggi ci è stato nemico. Quando abbiamo provato ad attaccare il ferro, l’Azzurra ha iniziato a patire. Con questa vittoria siamo molto più tranquilli ed andremo a giocarci Gara 2 con ancora più voglia di conquistarci la promozione”.

Parziali: 16-10; 16-18 (32-28); 9-15 (43-43); 23-14 (66-57)

Tabellini

Asd Chieti Basket: Clemente 10, Pichierri 4, Quarti, Sigismondi 2, Cinalli 9, Ucci 18, Ponziani, Cefaratti 6, Traversi, De Laurentiis 2, Oliva 11, Costanzo 4. Coach Cinquegrana, Ass. Coach Mucci.

Azzurra Lanciano: Pasquini D. 6, Gragnarella, Di Cintio, Berardi 21, Luciani 4, Di Campli 9, Sassano, Pasquini F. 11, Massimini 4, Di Bernardo 2. Coach Nervegna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.