Mar. Ago 20th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Calcio, Eccellenza: il Chieti Fc inizia il 2018 con tre punti

4 min read

Il Chieti inizia il nuovo anno con il piede giusto e liquida 1-2 la R.C. Angolana al “Leonardo Petruzzi”, dopo essere andato sotto nel primo tempo con una rete dell’ex Sablone. Nella ripresa al primo affondo il neo entrato Catalli ristabilisce la parità con un eurogol, mentre il raddoppio teatino è firmato ancora una volta dal Capitano Lalli, che timbra il cartellino per la tredicesima voltaUmberto Marino può festeggiare il suo secondo successo consecutivo dal suo ritorno in panchina, che ironia della sorte, è arrivato per la seconda volta in rimonta, oltre che al settimo sigillo stagionale lontano dall’Angelini. Complimenti anche alla giovane R.C. Angolana di mister Paolo Rachini che nel primo tempo ha creato diversi grattacapi alla retroguardia teatina lasciando le briciole al Chieti. Per i locali è il secondo k.o. tra le mura amiche. Nella ripresa l’espulsione per doppia ammonizione di Massa ha spianato la strada ai neroverdi che hanno avuto il controllo costante del match, oltre ad aver creato le occasioni migliori per vincere l’incontro.

Marino ripropone il 4-2-3-1 con Salvatore tra i pali, difesa composta da Ricci, Giannini, De Fabritiis e Leone, linea mediana con Sassarini e Simonetti, unica punta Lalli supportato dal trio Margarita-Calderaro-Bordoni. Nei padroni di casa spazio dal primo minuto per l’ex di turno Sablone arrivato dal mercato invernale dal Villa 2015 in Promozione, supportato da un ottimo Farindolini. A partire forte sono i locali che al 5’ con Manolo vanno vicino al vantaggio ma Salvatore è super nel dire no al centrocampista di casa. Il Chieti soffre le marcature strette degli uomini in maglia bianca non riuscendo a creare occasioni degne di nota.

Al 19’ cross perfetto di Maloku dal fondo, spunta di prepotenza Sablone che beffa la difesa neroverde e sigla l’1-0. Il Chieti con il morale sotto i tacchi subisce il colpo e non riesce a produrre gioco per servire gli attaccanti. Dall’altra parte l’Angolana tiene benissimo il campo bloccando tutti i varchi possibili. Prima del riposo c’è un timido tentativo di Margarita che tenta di entrare in area ma il suo cross non viene raccolto da nessun giocatore neroverde. L’Angolana continua a pungere con Farindolini che intercetta la sfera a centrocampo e prova a mettere un pallone interessante in mezzo dove l’intervento decisivo di un ottimo Giannini evita guai peggiori. Al 40’ triangolazione Lalli-Bordoni con quest’ultimo, ex di turno, che da buona posizione tira centralmente. Agresta è attento e blocca la sfera.

Nella ripresa Marino sostituisce Calderaro con Catalli, la mossa del tecnico sortisce gli effetti sperati perché dopo appena sei minuti il fantasista neroverde tira fuori dal cilindro un eurogol che si insacca dove Agresta non può arrivare. Prima del pareggio neroverde c’è da segnalare la grande parata di Salvatore che su Manolo compie un auntentico miracolo salvando il Chieti dal 2 – 0 e l’espulsione per doppia ammonizione rifilata a Massa. L’1-1 rianima anche i tifosi neroverdi giunti in gran numero al “Petruzzi” che adesso spingono a gran voce i Teatini alla ricerca del raddoppio. Il Chieti sulle ali dell’entusiasmo, con l’Angolana alle corde, al 56’ va vicinissimo al gol del vantaggio sull’asse Lalli-Catalli, ma il tiro a volo spettacolare del numero dieci viene respinto sul secondo palo da Agresta. Al 62’ l’arbitro Verrocchi manda negli spogliatoi l’allenatore dell’Angolana Paolo Rachini per proteste. La partita si fa nervosa e spezzettata in un finale dove si gioca a singhiozzo con il Chieti che alza il baricentro e continua a tenere in costante apprensione la difesa di casa. Lalli fa le prove del gol al 77’ con il suo colpo di testa che termina fuori di poco sul bel traversone di De Fabritiis.

La gioia del Capitano è rimandata di due minuti quando Margarita pesca all’interno dell’area di rigore Lalli, che di destro deve solamente piazzare il colpo del 1-2. Negli ultimi dieci minuti il Chieti gestisce bene il vantaggio e può così festeggiare con i propri tifosi i primi tre punti del 2018, rimanendo a ruota del Giulianova che oggi ha vinto con l’Alba Adriatica.

Ora testa alla Coppa Italia con la semifinale in programma mercoledì a Castelnuovo al Vomano con la Torrese (ore 14:30). Nel prossimo turno di campionato, invece, si tornerà all’Angelini per affrontare l’Amiternina.

IL TABELLINO

R.C. ANGOLANA – CHIETI F.C. 1 – 2 (1-0)

R.C. ANGOLANA: Agresta, Fabrizi, Maloku, Cipressi, Legnini, D’Alonzo, Ruggieri(52’st Montefalcone), Manolo, Sablone(58’st Rozic), Farindolini, Massa

Allenatore: Paolo Rachini

CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci(58’st Di Sabatino), Leone, Sassarini, De Fabritiis, Giannini, Calderaro(45’st Catalli), Simonetti, Margarita, Lalli, Bordoni

Allenatore: Umberto Marino

Ammoniti: Massa, Manolo, Di Sabatino

Espulsi: Massa (R.C. Angolana) al 49’ del st per doppia ammonizione.

Note: espulso l’allenatore dell’Angolana Rachini al 62’ del st.

Recupero: 1’pt e 3’st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi