Mer. Ott 23rd, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Calcio, Eccellenza: Chieti Fc 1922, esordio da incubo all’Angelini

4 min read

Il Chieti F.C. 1922 stecca l’esordio in campionato all’Angelini ed esce sconfitto (0-3) contro una buona e cinica Alba Adriatica allenata da D’Eugenio. I gol degli ospiti sono firmati da Di Sante a cavallo tra primo e secondo tempo, nel finale di gara Veccia triplica le marcature. Ottima cornice di pubblico nell’impianto teatino, con la curva “Ezio Volpi” che ha sostenuto Lalli e compagni per gli interi 90’ minuti. In avvio di gara i ragazzi di Aielli sentono oltremisura l’importanza del match e non riescono a sviluppare un gioco florido, nonostante un buon possesso palla. Aielli schiera la squadra con il 4-3-1-2. Assente Comparelli causa influenza. Tra i pali Cattenari, difesa a quattro con Patacchiola e Fruci centrali, esterni bassi De Fabritiis e Leone, in mediana, quindi, la coppia Simonetti, Fanelli e Bordoni. Selvallegra mezza punta, in avanti la coppia Lalli-Cioffi. Al 10’ la prima occasione è del Chieti: assist di Lalli per Bordoni che spara alto da fuori area. Al 13’ si fa vivo Cioffi ma il suo tiro termina debolmente tra le braccia di Spinelli.

L’Alba Adriatica, ordinata in campo, si rende pericolosa dalle parti di Cattenari con Di Sante che fa le prove generali del gol, ma il suo tiro angolato lambisce il palo e termina sul fondo. Quasi alla mezz’ora i vibratiani vanno in rete con l’uomo partita Di Sante che si ritrova tutto solo davanti all’estremo difensore neroverde e insacca la sfera sul primo palo. Doccia fredda per i neroverdi, che a testa bassa, si riversano in avanti alla ricerca del pari sempre sostenuti dai tifosi accorsi allo stadio in quasi mille unità. Al 37’ il capitano Lalli tenta di scuotere i compagni grazie ad un tiro innocuo centrale che termina tra le braccia di Spinelli. Prima del riposo sale la pressione neroverde nella metà campo ospite con tre calci d’angolo consecutivi che non portano i frutti sperati per pervenire al pareggio.

La ripresa delle ostilità vede l’Alba Adriatica pericolosa: Veccia da buona posizione calcia alto. Un minuto più tardi al 48’ il Chieti F.C., sbilanciato in attacco, subisce la rete del raddoppio: contropiede fulmineo del numero dieci Di Sante che si fa 40 metri di campo palla al piede indisturbato e batte per la seconda volta Cattenari. Lalli tenta una reazione, la sua rovesciata da sotto misura trova Spinelli pronto a deviare la palla in corner. Aielli corre ai ripari e si gioca la carta Catalli, per dare più incisività all’attacco, in luogo di Bordoni. La manovra dei neroverdi è lenta e prevedibile con diversi errori a centrocampo. L’Alba Adriatica non si scompone più di tanto e si difende con ordine. Il neo entrato Catalli prova a scardinare la difesa avversaria con un tiro che termina alto.

Al 67’ cambio anche per gli ospiti: fuori il match winner Di Sante e dentro l’ultimo arrivato Simone Miani. Anche nei padroni di casa altri cambi: fuori Selvallegra e Lalli per Capitoli e Felli. Il Chieti privo di idee e confusionario non riesce ad essere pericoloso dalle parti di Spinelli. All’84’ Veccia per gli ospiti mette il punto esclamativo sull’incontro grazie ad un rimpallo favorevole a pochi passi da Cattenari. Il match di fatto finisce qui. Dopo i quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara Iannella della sezione de L’Aquila, L’Alba festeggia i primi tre punti stagionali espugnando l’Angelini con pieno merito. La squadra, nonostante il pesante passivo rimediato, viene chiamata dalla curva Volpi per ricevere gli applausi di incoraggiamento. Per il Chieti F.C. neanche il tempo di metabolizzare la sconfitta, che già mercoledì pomeriggio si torna in campo per giocarsi il ritorno di Coppa Italia a San Salvo. Patacchiola e compagni partono dalla vittoria ottenuta nel match di andata per 3 a 2. Invece, nel prossimo turno di campionato, i ragazzi del Presidente Trevisan saranno ospiti dello Spoltore allenato da Ronci, uscito sconfitto nell’anticipo di ieri sul campo del Capistrello per 2 a 0.

CHIETI F.C. 1922 – ALBA ADRIATICA 0 – 3 Tabellino

CHIETI F.C. 1922:

Cattenari, Patacchiola, Fruci, Bordoni(55’st Catalli), Cioffi, Selvallegra(67’st Capitoli), Fanelli, Lalli(67’st Felli), Simonetti(73’st Costantini), Leone, De Fabritiis(79’st Ricci)

A disposizione: Carità, Ricci, Felli, Catalli, Cellucci, Capitoli, Costantini

Allenatore: Aielli

 

ALBA ADRIATICA:

Spinelli, Calvarese, Fabrizi, Veccia, Casimirri, Gibbs, Emili(59’st Capocasa A.), Foglia, Lazzarini(92’st Passamonti), Di Sante(67’ Miani), Florimbj(85’ Di Nicola)

A disposizione: Petrini, Corsini, Passamonti, Capocasa A., Capocasa M., Di Nicola, Miani

Allenatore: D’Eugenio

Marcatori: 31’pt e 48’st Di Sante, 84’ st Veccia (Alba Adriatica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi