Mer. Ott 16th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

C5: Cus Chieti a valanga, 15-1 alla Virtus S. Vincenzo mettendo in mostra una straordinaria condizione di forma

5 min read

Un Cus Chieti dirompente batte la quotata Virtus S. Vincenzo con un autoritario 15-1 mettendo in mostra una straordinaria condizione di forma e trame di gioco perfette durante tutto l’arco del match. Ha di che essere soddisfatto Mister Di Muzio Fabiano, fra i grandi protagonisti del match (cinque gol): il mix giovani – vecchia guardia partita dopo partita sta risultando un’arma letale che non lascia scampo alle squadre avversarie.

La cronaca si apre con la combinazione Remigio-Di Muzio Luca, D’Amico si salva con affanno. Poco dopo clamoroso palo colpito da Di Girolamo, la palla finisce sui piedi di Di Muzio Luca che cerca il “colpo sotto” senza successo. È solo il preludio al vantaggio: grande palla di Capitan Cornacchia per Remigio che con un gran tiro al volo segna l’1-0. La Virtus accenna una timida reazione, ma è un fuoco di paglia, arriva infatti l’immediato raddoppio con un gran diagonale di “Kike” Di Girolamo che si infila sul palo opposto. Ancora lui per il tris del Cus Chieti ormai assoluto padrone del campo. Un ottimo fraseggio Di Muzio Luca–Cornacchia si chiude col tiro alto da buona posizione del capitano. Abate c’è e ferma con prontezza un insidioso fendente di Niscola Umberto. Arriva il poker con Di Muzio Luca che al secondo tentativo ribadisce in rete. Il quinto gol è frutto di una bella intuizione di De Leonardis che vede libero Di Muzio Fabiano che non deve far altro che appoggiare il pallone in rete. Ancora il Mister segna infilandosi di prepotenza nella difesa della Virtus e concludendo con una gran botta. Sempre lui ribadisce il suo gran momento di forma segnando il 7-0 da posizione defilata. Uno schema ben attuato da Bevilacqua e De Leonardis porta quest’ultimo all’8-0. Sul finale di tempo espulsi l’allenatore ed un giocatore della Virtus per vibranti proteste dalla panchina. Il tempo si chiude con un clamoroso palo colpito da Di Muzio Luca da posizione molto decentrata.

Anche nella ripresa il Cus concede ben poco alla Virtus S. Vincenzo.

Subito in gol Di Muzio Luca su assist di Cornacchia: 9-0. Ancora Di Muzio Luca dopo un’iniziativa personale conclude a rete sull’uscita del portiere per il 10-0. L’azione più bella del match è frutto di uno schema perfetto fra Remigio, De Leonardis e Di Muzio Luca che chiude con un lob imprendibile sul portiere: non c’è storia in campo, il punteggio è ora di 11-0. C’è spazio anche per due belle parate di D’Onofrio, prima del gol della bandiera della Virtus per mano di Niscola Umberto che inganna proprio D’Onofrio con un tocco da terra. Dopo un palo colpito da Degni il Cus continua ad infierire e segna il 12-1 grazie ad una punizione di Di Muzio Fabiano. Il 13-1 è offerto su un piatto d’argento da Di Muzio Fabiano al fratello Luca che deve solo accompagnare la sfera in rete. Un’azione corale porta al gol ancora Di Muzio Fabiano su appoggio di Remigio. L’ultima marcatura è di De Leonardis che chiude il match mettendo la firma su una buona prestazione siglando la sua personale doppietta. Prossima gara in trasferta ad Avezzano sabato contro La Fenice C5.

Un Cus Chieti dirompente batte la quotata Virtus S. Vincenzo con un autoritario 15-1 mettendo in mostra una straordinaria condizione di forma e trame di gioco perfette durante tutto l’arco del match.

Ha di che essere soddisfatto Mister Di Muzio Fabiano, fra i grandi protagonisti del match (cinque gol): il mix giovani – vecchia guardia partita dopo partita sta risultando un’arma letale che non lascia scampo alle squadre avversarie.

 

La cronaca si apre con la combinazione Remigio-Di Muzio Luca, D’Amico si salva con affanno.

Poco dopo clamoroso palo colpito da Di Girolamo, la palla finisce sui piedi di Di Muzio Luca che cerca il “colpo sotto” senza successo.

È solo il preludio al vantaggio: grande palla di Capitan Cornacchia per Remigio che con un gran tiro al volo segna l’1-0.

La Virtus accenna una timida reazione, ma è un fuoco di paglia, arriva infatti l’immediato raddoppio con un gran diagonale di “Kike” Di Girolamo che si infila sul palo opposto.

Ancora lui per il tris del Cus Chieti ormai assoluto padrone del campo.

Un ottimo fraseggio Di Muzio Luca–Cornacchia si chiude col tiro alto da buona posizione del capitano.

Abate c’è e ferma con prontezza un insidioso fendente di Niscola Umberto.

Arriva il poker con Di Muzio Luca che al secondo tentativo ribadisce in rete.

Il quinto gol è frutto di una bella intuizione di De Leonardis che vede libero Di Muzio Fabiano che non deve far altro che appoggiare il pallone in rete.

Ancora il Mister segna infilandosi di prepotenza nella difesa della Virtus e concludendo con una gran botta.

Sempre lui ribadisce il suo gran momento di forma segnando il 7-0 da posizione defilata.

 

 

 

 

 

 

 

 

Uno schema ben attuato da Bevilacqua e De Leonardis porta quest’ultimo all’8-0.

Sul finale di tempo espulsi l’allenatore ed un giocatore della Virtus per vibranti proteste dalla panchina.

Il tempo si chiude con un clamoroso palo colpito da Di Muzio Luca da posizione molto decentrata.

 

Anche nella ripresa il Cus concede ben poco alla Virtus S. Vincenzo.

Subito in gol Di Muzio Luca su assist di Cornacchia: 9-0.

Ancora Di Muzio Luca dopo un’iniziativa personale conclude a rete sull’uscita del portiere per il 10-0.

L’azione più bella del match è frutto di uno schema perfetto fra Remigio, De Leonardis e Di Muzio Luca che chiude con un lob imprendibile sul portiere: non c’è storia in campo, il punteggio è ora di 11-0.

C’è spazio anche per due belle parate di D’Onofrio, prima del gol della bandiera della Virtus per mano di Niscola Umberto che inganna proprio D’Onofrio con un tocco da terra.

Dopo un palo colpito da Degni il Cus continua ad infierire e segna il 12-1 grazie ad una punizione di Di Muzio Fabiano.

Il 13-1 è offerto su un piatto d’argento da Di Muzio Fabiano al fratello Luca che deve solo accompagnare la sfera in rete.

Un’azione corale porta al gol ancora Di Muzio Fabiano su appoggio di Remigio.

L’ultima marcatura è di De Leonardis che chiude il match mettendo la firma su una buona prestazione siglando la sua personale doppietta.

Prossima gara in trasferta ad Avezzano sabato contro La Fenice C5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi