Mar. Ago 20th, 2019

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Basket, A2: iniziano in salita i playout della Proger Chieti

4 min read

Proger Chieti vs Reggio Calabria

Gara 1

Dopo un campionato di troppi bassi e pochi alti i biancorossi sono costretti a giocarsi gli spareggi salvezza contro la Viola Reggio Calabria, compagine che ha concluso il girone ovest del torneo di A2 al penultimo posto, a quota 17 punti.

Gli ausoni nel corso della stagione hanno subito numerosissimi cambiamenti, faticando molto spesso a trovare il giusto equilibrio. Il cambio di guida tecnica, con coach Bolignano subentrato a Paternoster dopo la sconfitta casalinga contro Tortona
del 19 Marzo (68-78) sembrava aver restituito un minimo di fiducia alla squadra calabrese, capace di mostrare un’inversione di tendenza con il nuovo allenatore, espugnando il campo
di Treviglio (76-84) e imponendosi internamente contro Latina
(76-84). Dopo questo sussulto però, i neroarancio sono incappati in tre scon tte consecutive contro Trapani (89-73),
Scafati (71-73) e Legnano (77-65). La Viola realizza 75 punti ad incontro, tirando con il 51% da 2, il 33% da 3 e il 73% a
cronometro fermo, raccogliendo 32,5 rimbalzi (di cui 8,8 offensivi) e dispensando 14,1 assist a gara.
Il top scorer calabrese è il fortissimo atleta USA Marshawn Powell (20,3 ppg),
primo anche nella casella di rimbalzi raccolti per gara (4,9) . Il miglior assistman reggino è l’interessantissimo prospetto classe ’97 Lorenzo Caroti (3,3 apg), prodotto delle giovanili del basket Cecina. Lo starting ve vede proprio il suddetto Caroti in cabina di regia, la guardia classe ’96 proveniente dall’Assigeco Piacenza Riccardo Rossato (9,2 ppg) la talentuosissima guardia/ala americana naturalizzata danese Alan Voskuil, giocatore che nella scorsa stagione ha trascinato la sua Virtus Roma alla salvezza, arrivato a stagione in corso dall’Antwerp (A1 belga) per rimpiazzare il partente Alex Legion (giunto poi alla Fortitudo), l’ala piccola italo argentina che però occupa lo spot di quattro Augustin Fabi (12,8 ppg), tornato a Reggio dopo l’esperienza trevigiana (2014-2016) e l’ala grande Marshawn Powell, adattata come centro in virtù del trauma distorsivo con lesione incompleta del legamento crociato anteriore che ha afflitto l’ex capitano di Scafati, Patrick Baldassarre. La panchina calabrese è composta dal play ex Roseto Roberto Marulli (5,45 ppg), dai giovanissimi Celis Taflaj (guardia albanese), Angelo Guaccio (guardia ala) e Tommaso Guariglia (centro).
Reggio Calabria ha inoltre a disposizione anche Emmanuel Marcus Gilbert come terzo americano, utile in caso di infortunio di uno dei due USA. La compagine calabrese gioca a dispetto della posizione in classifica una buona pallacanestro . L’attacco reggino è sorretto per lo più sulle spalle della coppia americana Powell-Voskuil, non disdegnando però l’estro di Caroti, Rossato e Fabi e l’intensità che i numerosi giovani neroarancio possono esprimere sul parquet. Sarà senza ombra di dubbio un’alacre battaglia a cui ognuno di noi, con il suo piccolo ma indispensabile contributo, può e deve partecipare… tutti insieme si può

CRONACA
Mortellaro Davis Allegretti Piccoli e Golden per coach Bartocci alla palla a due. Subito forte la Proger Chieti che piazza un primo break ma illusorio perché le bombe di Voskuil (2 consecutive) e la maggiore fisicità sotto le plance da parte di un ispirato Powell portano Reggio a chiudere il primo quarto in vantaggio 16 a 24.
Nel secondo quarto aggrappati a un sontuoso Golden autore all’intervallo lungo di ben 27 punti la Proger prova a rimanere in partita e chiude il quarto in svantaggio di soli 4 punti (43-47).
Terzo quarto che si apre con una Proger Chieti vogliosa di portarsi a casa questa gara 1 e che riesce con un sempre più mvp Golden a chiudere il quarto 21 a 18.
Quarto quarto che vive di paura e con le percentuali al tiro che calano vistosamente per entrambe le squadre con Chieti che riesce in più occasioni a stare davanti, ma Reggio grazie al suo gioco di run and gun riesce ad arrivare a +2 a un minuto dal termine e li che Golden si prende la responsabilità e realizza un fantastico tiro dalla media che porta le squadre all’overtime.
Nel tempo supplementare tutte le paure del campionato si palesano di nuovo e la paura unita alla sfortuna (ultimo tiro nelle mani di Davis dopo zingarata di Golden in area) portano la Viola a sbancare il Palatricalle e portare la serie sul 0-1.
Mvp dell’incontro Trae Golden autore di 50 punti e autentico trascinatore di questa Proger che può e deve ripartire dalla sua talentuosa guardia per provare a correggere il tiro già dalla prossima gara 2 tra meno di 48 ore.

La Proger sarà in campo per gara 2 martedì 2 maggio sempre in casa alle 21

Proger Chieti vs Reggio Calabria
(16-24,27-23;21-18,14-13,15-17)

Proger Chieti: Golden 50 , Mortellaro 10, Allegretti 10, Fallucca 3, Turel, Piccoli 7, Davis 11, Venucci, Zucca 2, Sergio, Clemente All Bartocci

Reggio Calabria: Taflay 4, Caroti 13, Fabi 16, Rossato 2, Guariglia 3, Voskuil 33, Marulli 5, Powell 19, Babilodze All Bolignano

Candeloro Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi