Lun. Feb 24th, 2020

Sport Chieti

news sportive da Chieti e provincia

Al Biondi Virtus Lanciano – Latina 1-1

5 min read

Lanciano. In una partita giocata su buoni ritmi e ricca di emozioni e che purtroppo si è chiusa con un grande nervosismo nel finale, nervosismo che costa l’espulsione a Valiani e a Iuliano, Virtus Lanciano e Latina hanno impattato 1-1 con i gol che sono stati messi a segno entrambi nella ripresa: i pontini sono passati in vantaggio al 15’ con Bidaoui, il gol è stato quasi una doccia fredda per i frentani che fino a quel momento stavano disputando un’ottima creando diverse occasioni e gara centrando anche un legno nella prima frazione. La squadra di D’Aversa però non si è demoralizzata: prima non si è vista convalidare un gol a Mammarella (su una punizione del numero 3 rossonero la sfera era terminata prima la parte interna della traversa e poi aveva varcato la linea) e poi hanno trovato il pareggio con Piccolo al 40’. Nella Virus assenti gli infortunati Paghera e Turchi, mentre nel Latina non c’erano gli indisponibili Olivera e Paolucci e lo squalificato Brosco.
Dopo nemmeno 30 secondi Mammarella dalla sinistra mete in mezzo per Monachello che di prima intenzione manda sul fondo. Reagiscono gli ospiti: al 4’ angolo di Valiani dalla destra, Della fiore di testa ad incrociare manda di poco a lato. I rossoneri tornano in avanti: al 6’ corner dalla sinistra, la conclusione di Piccolo è ribattuta in angolo sulla linea di porta da un difensore avversario. Al 10’ Ammari con una conclusione dalla distanza fa la barba al palo. Al 20’ Gatto dalla sinistra crossa per Monachello che non si riesce a coordinare per la conclusione. Al 25’ su una manovra offensiva della Virus Piccolo dalla distanza centra il palo. Al 30’ Piccolo riceve da Di Cecco, la sua conclusione da fuori va sopra la traversa. Al 33’ angolo battuto sulla sinistra da Mammarella, Troest di testa impegna Di Gennaro che blocca. Al 36’ affondo di Angelo sulla destra che mette in mezzo per Ammari che impegna Nicolas. Al 38’ sugli sviluppi di un calcio di punizione conclusione di Bidaoui che attraversa tutto lo specchio della porta e dopo la deviazione di un avversario termina in angolo.
Nella ripresa al 2’ percussione dello steso Bidaoui sulla sinistra che si addentra in area, la sua conclusione termina sulla parte esterna della rete. Al 4’ angolo di Mammarella dalla sinistra che pesca Aquilani la cui conclusione è parata da Di Gennaro. Al 9’ su una ripartenza Monachello non riesce a sfruttare il vantaggio numerico (due contro uno) e manda sul fondo. Al 15’ Latina in vantaggio: su un’azione offensiva dei pontini bel controllo e gran pennellata di Bidaoui sulla quale Nicolas non può nulla. Al 20’ Ammari ci prova da fuori e impegna l’estremo frenano che blocca. Al 20’ Mammarella su punizione prende prima la parte interna della traversa, la sfera varca successivamente la linea di porta ma la terna non convalida la marcatura, sulla ribattuta Cerri centra nuovamente il legno. La squadra di D’Aversa non si arrende e perviene al pareggio al 40’ cn una cavalcata sulla sinistra di Thiam che suggerisce sul versante opposto per Piccolo che con un diagonale batte l’estremo ospite. Dopo continue perdite di tempo dei pontini si scatena un parapiglia nel finale: vengono espulsi Valiani per doppio giallo ed il tecnico ospite Iuliano e viene ammonito Grossi. Al 50’ una conclusione di Ammari viene ribattuta da un difensore frentano.

I commenti dei due tecnici
Roberto D’Aversa (allenatore Virtus Lanciano): “Sono soddisfatto perché si è giocata una bella partita contro un’ottima squadra, organizzata e ben allenata da Iuliano, sono anche rammaricato perché se si va ad analizzare un po’ tutta la partita forse avremmo meritato qualcosa di più, comunque penso che il pareggio ci possa stare perché anche il Latina ha avuto delle occasioni importanti, ma credo che abbiamo creato qualcosa di più noi sia per quanto riguarda le occasioni che la mole di gioco, però va bene così. Il gol non dato a Mammarella? Credo che quando una palla si fermi sulla linea di porta sia difficile valutare, non è facile giudicare in quella situazione some se la palla sia entrata o meno. Conme sbagliamo noi allenatori e come sbagliano i giocatori può anche sbagliare la terna, però dispiace perché quest’anno è già la seconda volta che ci succede. Sul finale penso che chi sta in panchina debba essere il primo a sedare questo tipo di situazioni, si è alzato qualcuno dalla panchina del Latina per dire qualcosa a Piccolo e si è creata una situazione di tensione, ma penso che sia una situazione che ci possa stare per l’importanza della partita, l’importante è che poi si sia tutto tranquillizzato. Noi ci tenevamo a vincere oggi perché avremmo potuto mettere un’ipoteca sull’obiettivo iniziale, purtroppo non ci siamo riusciti grazie anche alla bravura dell’avversario e un pizzico di fortuna in più in questo campionato ci avrebbe potuto aiutare. Era un discorso che volevamo chiudere oggi, non ci siamo riusciti ma abbiamo comunque guadagnato un punto importantissimo sulla zona pericolosa. Però andiamo avanti, abbiamo sette finali dove cercheremo di fare più punti possibili e si può ancora fare moto. Guardo sempre all’atteggiamento con il quale i giocatori vanno in campo e vorrei che tutti ragionassero da Virus Lanciano. Quindi dico che questa squadra è costruita per raggiungere n obiettivo, lo dio perché è fatta da giocatori giovani ed è impensabile che l’obiettivo non possa essere quello, ma ciò non toglie che nel momento in cui dovessimo raggiungere il nostro obiettivo al più presto possibile, si possa pensare ad altro, ma questa è una cosa in più. Non vorrei che il pensare al di più quando non ancora si è raggiunto l’obiettivo vada a snaturare il nostro lavoro”.
Mark Iuliano (allenatore Latina): “La mia espulsione? Sono andato a placare gli animi e sono stato espulso, peccato perché è stata una partita bella, ben giocata. Mi dispiace più per l’espulsione di Valiani che non c’entrava nulla. È un episodio che non cancella la buona partita del Latina. È stata una bella partita, potevamo chiuderla perché abbiamo avuto delle occasioni notevoli. Il gol di Mammarella non l’ho rivisto, il Lanciano ha cercato il pareggio ed è riuscito a trovarlo. Se sull’1-0 fossimo stati più precisi sull’ultimo passaggio forse staremmo parlando di un altro risultato. La squadra ha molto bisogno di punti, i ragazzi hanno fatto un’ottima prestazione e ci apprestiamo a giocare il derby martedì prossimo. Dispiace per il gol dell’1-1 perché è venuto da un errore nostro, gol mangiato gol subìto, classica azione che vediamo da quando esiste il calcio, è stata un’azione di contropiede”.

Tabellino
Virus Lanciano (4-3-3-): Nicolas, Aquilani, Mammarella, Troest, Monachello (23’ st Cerri), Piccolo, Conti, Grossi, Di Cecco (32’ st Vastola), Bacinovic, Gatto (21’ st Thiam) A disposizione: Aridità, Amenta, Ferrario, Nunzella, Agazzi, Pinato Allenatore: D’Aversa
Latina (4-3-3): Di Gennaro, Bruscagin, Angelo, Crimi, Litteri (49’ st Figliomeni), Ristovski, Dellafiore, Valiani, Ammari, Bidaoui (38’ st Talamo), Jaadi (12’ st Oduamadi) A disposizione: Farelli, Bouhna, Doudou, Ali, Ma ciucca, Celli Allenatore: Iuliano
Arbitro: Ghersini (sezione di Genova)
Assistenti: Liberti (sezione di Pisa) e Paiusco (sezione di Vicenza)
IV Uomo: Proietti (sezione di Terni)
Marcatori: 15’ st Bidaoui, 40’ st Piccolo
Ammoniti: Bacinovic, Thiam, Troes e Grossi (VL) Angelo, Ammari e Crimi (L)
Espulsi: Valiani (L) Iuliano (allenatore Latina)
Note: angoli 5-5, recupero 1’ pt 7’ st, spettatori 2997

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione | Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies | Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clikka qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi