lunedì, Maggio 6

I pesciolini d’argento volano? Ecco la risposta dell’esperto

Fin da epoche oramai molto remote, i mammiferi, categoria nella quale rientra anche la specie umana, deve fare i conti con altre specie, come quella degli insetti che numericamente è molto superiore, che in molti casi risulta essere superiore nel numero. I pesciolini d’argento costituiscono insetti che presentano una grande adattabilità e pur non essendo direttamente pericolosi, costituiscono un fastidio sia per l’aspetto ma anche per le abitudini non propriamente apprezzate. I pesciolini d’argento volano?

I pesciolini d’argento volano? Ecco la risposta dell’esperto

Si tratta del nome comune di una specie adattiva di insetti nota come Lepisma saccharina, che è solita fare ricorso a “nascondigli” corrispondenti a svariati angoli delle comuni abitazioni, in particolare luoghi bui, umidi e generalmente poco puliti.

Credenze, mobili, cassetti o quant’altro, in particolare se sono presenti amidi o zuccheri, quindi farine, residui di cibo, ma possono trovare anche nutrimento in sostanze artificiali dove però sono presenti elementi a loro congeniali, ad esempio carta da parati (sono attratti dalla colla presente) ma anche pagine di vecchi libri inutilizzati.

Hanno un aspetto argentato e sono decisamente sfuggenti, non pericolosi per la specie umana: non puntono, non sono velenosi e non mordono, non corrispondono a dirette forme di infezioni o quant’altro.

Però hanno un aspetto poco gradevole, con lunghe antenne ed un aspetto abbastanza affusollato, sono animali tendenzialmente notturni, che in condizioni favorevoli possono riprodursi con buona rapidità.

Ma volano? I pesciolini d’argento non hanno ali, ma sono decisamente più attivi durante il buio, quindi seppur molto “evasivi” possono dare questa impressione.

Come detto, sono fisicamente innocui, per sfavorirne la presenza è sufficiente concepire un buon ritmo di pulizia, e ancora più importante tenere l’ambiente poco umido, attraverso un ricambio di aria costante magari favorito da un deumidificatore.

Per tenerli lontani è possibile fare anche ricorso a rimedi naturali come spezie ed oli essenziali dall’aroma pungente, come il cedro oppure l’aceto.