martedì, Maggio 7

Moltiplicare le ortensie: ecco cosa devi fare subito

L’Ortensia è una pianta legnoso arbustiva che fa parte del genere Hydrangea che racchiude differenti varietà della famiglia delle Hydrangeaceae. Oggi vedremo un modo veramente semplice per moltiplicare le ortensie in vaso e conseguire risultati incredibili. Vediamo oggi la tecnica esatta per il lavoro.

Moltiplicare le ortensie: ecco cosa devi fare subito

Coltivare le ortensie in casa, direttamente in vaso, non è assolutamente arduo, sarà sufficiente ossequiare diverse accortezze per conseguire gli obiettivi sperati. Per colmare terrazzi, balconi o giardini sarà bastante moltiplicare la pianta e accendere la sua grande bellezza. Una ortensia sbocciata è un incanto della natura, con i suoi fiori che maturano a grappoli e che esibiscono mille colorazioni diverse.

Una volta comperata la prima ortensia, necessita metterlain un vaso più capiente, in modo che le sue radici possano allargarsi e rafforzarsi. Poi, bisogna gettare il terriccio. A seconda dei suoi nutrienti, l’ortensia muterà di colore. A proposito, per alimentare il terreno e rafforzare la pianta possiamo impiegare le bustine da tè. Tale pratica lavora sulle erbacce e contro i parassiti.Più il pH del terriccio è in giù e più la pianta avrà colori opachi, un pH racchiuso tra 6 e 8 farà originare fiori di colore più luminoso.

Una volta coltivata l’ortensia, necessita innaffiarecopiosamente. Solo la prima volta, fatto ciò, gli annaffiamentidevono essere conformi ma mai sovrabbondanti, per schivare i ristagni di acqua che fanno ammuffire le radici.

Basterà bagnareuna volta al giorno, se possibile al mattino presto. Occhio però a non annaffiare le foglie per eludere l’apparizione di muffa bianca. Per quanto rivede la luminosità, sarà necessario collocare il vaso all’ombra, schivando la luce diretta del sole. La concimazione si realizza durante l’inverno, nel momento in cui la pianta è in letargo vegetativo. E perciò, giungiamo al suo aumento per talea.

Bisogna, infine, armarsi di cesoie sterilizzate e spezzare uno stelo resistente, che abbia perlomeno tre nodi. Il taglio deve essere inclinato, alla fine della talea. Ecco dunque il modo più efficace e veloce per poter moltiplicare la vostra amata ortensia.