giovedì, Aprile 4

Cosa succede a chi mangia mandorle prima dei pasti? Ecco le conseguenze

Il contesto moderno è indiscutibilmente ricco di peculiarità specifiche che ricercano vari modi per rendere i cibi più appetiti anche “utili” per l’organismo in fase officinale / medica: le mandorle costituiscono da secoli un “bene” estremamente ambito anche se solo con il 19° secolo la loro fruizione è divenuta realmente diffusa trattandosi di un seme edibile che spesso viene utilizzato in cucina per la preparazione dei dolci, ma non solo. Diversi studi recenti hanno anche evidenziato alcune peculiarità legate al consumo di mandorle radicalizzato prima dei pasti.

Cosa succede a chi mangia mandorle prima dei pasti? Ecco le conseguenze

Le mandorle sono dotate di un ottimo potere saziante, ed al naturale corrispondono a grassi naturali, estremamente utili per l’organismo. Di contro sono piuttosto caloroiche quindi l’ammontare giornaliero non dovrebbe superare, nella maggior parte dei casi circa 20 – 30 mandorle al giorno.

Restando su questa quantità giornaliera l’apporto di fibre, grassi monoinsaturi, e sali minerali comezinco e magnesio possono rappresentare un utile compendio di nutrienti per il sistema nervoso e quello immunitario senza influenzare negativamente il peso corporeo.

Le mandorle risultano essere ad oggi al centro di diverse ricerche che sembrano evidenziare un apporto positivo per chi soffre di glicemia alta e livelli di glucosio sensibilmente sopra la media, però non “da sole”, ma all’interno di una dieta equilibrata, può ridurre i livelli di glicemia alta (iperglicemia) durante una giornata.

Nel corso del tempo un consumo di mandorle abbastanza continuo, seguendo i dettami limitanti di cui sopra, può anche aumentare, almeno in teoria, il controllo del glucosio.

Si tratta comunque di studi “in divenire” che possono essere comunque soggetti a cambiamenti, ma è indubbiamente vero che restando nei limiti, il consumo di mandorle, magari iniziando dalla colazione (molti sportivi ne fanno uso prima degli esercizi), è comunque positivo in quanto apporta benefici rilevanti da tempo.

Mangiare mandorle prima dei pasti è altresì utile per ridurre il senso di fame.