giovedì, Aprile 4

Concime fai da te: ecco cosa devi fare per prepararlo

I concimi casalinghi fanno parte di quei generati che consentonodi seminare l’orto o il nostro caro giardino in maniera del tutto naturale. Sono quasi sempre ottenuti dai rifiuti organici concepitidagli alimenti, da erbe nutritive o dai resti vegetali di alberi e piante.

Scorze, fondi di caffè, fogliami secchi, rimanete tutto ciò afermentare per diversi giorni, così da ottenere il compost, un grande concime naturale fai da te che alimenta le piante ornamentali, la frutta, la verdura e fa essere morbido e soffice il terreno. Oggi vedremo assieme come fare il concime in casa.

Concime fai da te: ecco cosa devi fare per prepararlo

Innanzitutto per muoversi verso la concimazione della terra è bisogna in primis spostare delicatamente la superficie del terreno per farlo essere un po’ meno denso. Per fare tale operazione, utilizzate un’attrezzatura perfetta e sceglietela in base alla dimensione del vostro orto o giardino. È parecchio rilevante gettare il concime in maniera omogenea.

Ad esempio, se si utilizza il letame come concime per la terra del vostro orto, ci si può aiutare con un ranghinatore a denti larghi per distribuirlo. Dopo aver concimato il terreno con il letame o altri concimi naturali, bagnate il suolo copiosamente. In tale modo, gli elementi biologici verranno assimilati in modo migliore dal terreno e appoggeranno l’aumento delle nuove coltivazioni.

Intanto che, per concretizzare il compost naturale sarà bastante prendere un secchio e piazzare della terra sul fondo e poi incominciare ad intervallare con strati di fertilizzante, ad esempio uno tra gli scarti prima nominati, e altri strati di terra. Un altro grande ed ottimo metodo naturale per fertilizzare il terreno consta nell’interrare resti di altre piante come fogliame e ramoscelli secchi e frutti marci la cui putrefazione coopererà nell’alimentare il terreno e a farlo divenire predisposto per la coltivazione.

Altrettanto validi sono pure nel medesimo modo, l’acqua di cottura delle verdure è un differente fertilizzante liquido pieno di sali minerali e sostanze nutritive per le piante. Nel momento in cui bollite carote, zucchine o spinaci, pazientate che che l’acqua di cottura si refrigeri e gettatela nei vasi un paio di volte alla settimana.

Tale ultimo concime, infine, è pieno di azoto, ferro, magnesio, nitrati e potassio ed è molto suggerito per la pianta di pomodoro, ricoprendo il ruolo di grande antiparassitario naturale.