sabato, Maggio 4

Addio tappi di cerume: ecco cosa fare per risolvere subito

Le orecchie risultano essere tra gli organi più importanti ma altresì tra i più sottovalutati dal punto di vista della cura e della pulizia, anche per conformazione non tutti sono concordi in merito ai vvari metodi da impiegare, trattandosi anche di una parte dell’organismo delicata. Tra le forme di “fastidi” che possono diventare anche pregiudicanti nell’uso dell’udito spiccano i tappi di cerume.

Addio tappi di cerume: ecco cosa fare per risolvere subito

Ma cosa sono i tappi di cerume? Si tratta di una forma di sovrabbondanza dello sviluppo di questa sostanza appiccicosa prodotta da delle specifiche ghiandole posizionate nel condotto uditivo. Il cerume è qualcosa di estremamente utile per l’organismo umano in quanto ha una funzion protettiva delle orecchie.

La struttura semi pastosa infatti serve a proteggere l’orecchio interno sia da elementi come acqua e polvere ma anche da corpi estranei, che possono così non “entrare” all’interno dell’organo.

Il tappo di cerume può senz’altro formarsi attraverso un processo naturale, ma molto spesso viene causato da un utilizzo eccessivo e non corretto dei cotton fioc, l’eccessiva permanenza in acqua (che ne stimola la produzione) ma anche la  presenza eccessiva di peli nel canale uditivo.

I sintomi che possono ricondurre ai tappi di cerume più comuni sono un senso di “ovattamento”, i cosiddetti ronzii delle orecchie, una riduzione della capacità uditiva, meno senso dell’equilibrio.

Esistono vari rimedi “medici” ma tutti vanno attenzionati senza sottovalutare il problema: se il cerume non è particolarmente indurito, si può procedere con alcuni rimedi “fai da te”.

Un buon rimedio è quello che fa ricorso a gocce emolienti (va bene anche l’olio minerale) da apporre con delicatezza nell’apparato uditivo per alcuni giorni, rimuovendolo per quanto possibile con un fazzoletto.

Dopodichè con una siringa senza ago e con una tazza di acqua a temperatura corporea (36-37 gradi) si può spruzzare dell’acqua nel canale uditivo mantenendo  capo inclinato sul lato opposto all’orecchio in cui volete togliere il cerume, avendo l’accortenza di sistemare un contenitore al di sotto.