lunedì, Aprile 8

50 centesimi rari: fino a 13 mila euro se trovi questa moneta

Per chi non ne fosse a conoscenza diciamo che la produzione delle monete segue da sempre un procedimento abbastanza complesso che le rende non solo vere ma anche utilizzabili su tutto l’intero territorio in cui sono valide. Più nello specifico, prima di realizzare una moneta viene scelta la stampa che, una volta condivisa con le altre Zecche territoriali, viene utilizzata per la forgiatura in maniera definitiva.

Da quanto appena detto, potrebbe allora sembrare che non esiste alcuna differenza tra i 50 centesimi prodotti oggi e la moneta dello stesso identico valore di qualche anno fa, ma non è affatto così. Nel corso del tempo, infatti, sono state coniate davvero milioni e milioni di monete di cui ce ne sono alcune che per delle specifiche caratteristiche, possono considerarsi molto più preziose rispetto al solo valore nominale.

I motivi di tutto ciò sono dovuti alla tiratura limitata che le rende di scarsa diffusione ma anche alla forgiatura che magari è avvenuta per particolari eventi commemorativi oppure ancora alla presenza di errori tali per cui le monete diventano dei veri pezzi unici. Far caso al possedere una di queste monete, dunque, può essere un grandissimo colpo di fortuna: ed ecco allora i 50 centesimi rari che valgono di più.

50 centesimi rari datati 1999

Parlare di 50 centesimi del 1999 potrebbe far storcere il naso a qualcuno in quanto l’entrata in vigore dell’euro risale soltanto al 2002. Nonostante questo, però, ci sono alcuni Stati come nello specifico la Francia, la Spagna, l’Olanda ed altre che hanno deciso di iscrivere sulla facciata dei propri 50 centesimi, la data in cui si è verificata l’approvazione della moneta unica.

Questo, di fatto, rende tali esemplari abbastanza rari, ma non rarissimi e sono infatti stati forgiati in un numero talmente elevato che entrare in contatto con loro non è chissà quanto difficile. Sempre in quell’anno, tuttavia, altre Zecche hanno commesso qualche errore che rendono oggi quelle monete davvero molto preziose come nel caso di qualche moneta di euro francese che sono di un colore più scuro rispetto a quello abituale e averne una significa poterla scambiare anche alla cifra di 13.000 euro.