Sport Chieti

Pallacanestro Chieti, il presidente Di Cosmo lascia: futuro a rischio

Continuano ad addensarsi nubi minacciose sul futuro della Pallacanestro Chieti. Dopo 12 anni al timone del sodalizio, il presidente Gianni Di Cosmo infatti ha deciso di lasciare. L’annuncio del numero uno biancorosso é arrivato attraverso una nota pubblicata dai canali di comunicazione ufficiali del team che ieri (forse con troppa enfasi?) avevano anticipato importanti novità per questa mattina.

Ecco la nota integrale del presidente, contestualmente per le Furie rimangono concrete le possibilità di ripescaggio.

“Con grande dispiacere comunico che la mia avventura con la Pallacanestro finisce oggi.

Sono stati dodici anni di grande passione, di grande dedizione, di notevoli sacrifici economici, conditi da grandi gioie, densi di grande orgoglio, nel vedere la squadra della mia città competere con chi ha scritto la storia della pallacanestro in Italia e purtroppo, ma culminati anche in un finale mesto e doloroso.

La retrocessione in serie B, oltre che un dramma interiore, è stata per me anche un grave danno economico, in quanto ha quasi azzerato il valore della società. Per questo motivo comunico che non riscriverò la squadra nel campionato di serie B.

La società, viste le attuali concrete possibilità, farà domanda di ripescaggio in serie A2, al fine di essere pronta, qualora qualcuno volesse farsi avanti, a proseguire il cammino glorioso di questi anni. Ci tengo a precisare che in caso di ripescaggio in A2 non sarà mia intenzione cedere il titolo fuori dalla mia città. In questi giorni si sono avvicinati a questa Società alcuni imprenditori, ai quali ho dato la mia massima disponibilità e tutta la collaborazione necessaria per illustrare gli ingenti costi di gestione e gli adempimenti da onorare e, nel contempo, per aiutarli a valutare l’investimento da fare.



Preciso che di una eventuale cessione niente verrà a me, gli eventuali interessati dovranno valutare alla luce della esposizione debitoria, gli investimenti necessari per rilevare il titolo e disputare il campionato di A2.

Un pensiero profondo di grande affetto e ringraziamento va a tutti i tifosi che in questi anni hanno sofferto e gioito con me. Avrei voluto fare di più. Non ci sono riuscito! A tutte le istituzioni cittadine che, tranne qualche eccezione, nulla o quasi hanno fatto per valorizzare un’eccellenza cittadina, rivolgo l’invito ad “aiutare” nel senso più ampio possibile chi, nel bene o nel male, farà qualcosa per la nostra città. A tutti gli sponsor, soprattutto ai piccoli sponsor della nostra città, a tutte le persone che nell’anonimato pubblicitario hanno contribuito economicamente, va il mio personalissimo ringraziamento, anche a nome di tutti gli sportivi della città. A chi ha condiviso quotidianamente con me le ansie, le preoccupazioni, le gioie e che ha quotidianamente ha dato il proprio contributo, senza nulla chiedere ma donando senza riserve, rivolgerò il mio più sentito ringraziamento in una forma privata. Grazie a tutti, confidando nella Vs amicizia, nella Vs comprensione e nel futuro della pallacanestro teatina”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi